BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I “mille” candidati in coda al Caf: via ai corsi per la campagna 2017

Mercoledì e venerdì le prime “convocazioni” degli aspiranti fiscalisti

Più informazioni su

Sono stati più di mille i curricula arrivati al Caf Cisl di Bergamo per la selezione del personale da assegnare alla prossima campagna fiscale. In questi giorni, nella sede di via Carnovali, si stanno tenendo le prime riunioni per “scremare” il numero dei profili e giungere ai 150 operatori che saranno impiegati nelle sedi territoriali del Caf (dodici le principali in provincia di Bergamo) dopo aver seguito e “passato” un corso di preparazione specifico.

“Sono soprattutto ragazze, tra i venti e i trent’anni, molte laureate, le partecipanti a queste “plenarie” di ricognizione, che servono a chiarire le idee soprattutto a loro sui compiti e le difficoltà che questo lavoro comporta – dice Candida Sonzogni, direttore del Caf Cisl Bergamo – , ma non mancano uomini anche sopra i 40 e 50 anni, magari disoccupati dopo anni passati in azienda… le nostre “audizioni” continueranno per tutta la settimana. Avremo gli ultimi incontri venerdì. Abbiamo suddiviso tutti i curricula arrivati (1045 quest’anno, contro i quasi 800 dello scorso anno) in 8 incontri da almeno 130 partecipanti. La prossima settimana avvieremo dei colloqui di gruppo e da questi selezioneremo le persone che potranno partecipare al nostro corso”.

Complessivamente, il personale impiegato nella campagna fiscale sarà di circa 200 addetti, di cui 150 assunti specificatamente per la compilazione dei modelli 730. I contratti sono prevalentemente a part-time, in modo da dare possibilità di occupazione a un numero di persone più elevato.

Le sedi di lavoro sono dislocate su tutta la Provincia: le principali sono: Bergamo, Clusone, Lovere, Sarnico, Grumello Del Monte, Trescore Balneario, Gazzaniga, Zogno, Ponte San Pietro, Dalmine, Treviglio, Romano di Lombardia.

“Competenze fiscali, empatia e capacità di comprendere i bisogni, attitudine al lavoro di squadra – avverte Sonzogni–: queste sono le caratteristiche che cerchiamo nei nostri candidati. Dopo i corsi di base sceglieremo che lavorerà per i nostri iscritti e i nostri assistiti. Ci piace pensare che anche lavorando al Caf si possa comprendere l’utilità del Sindacato ”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.