BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

RadiciGroup, a Coverciano nuovo manto in erba sintetica per la Nazionale

Un innovativo tappeto made in Italy, realizzato con i filati Radigreen® di Tessiture Pietro Radici, garantirà ai calciatori ottime performance in ogni condizione di gioco

Tessiture Pietro Radici, azienda storica di RadiciGroup, ha prodotto i filati in polietilene che costituiscono completamente il nuovo campo a 11 del centro sportivo di Coverciano, inaugurato con un’amichevole tra il personale della Federazione Italiana Gioco Calcio e alcuni giornalisti della stampa sportiva.

Il settore tecnico della FIGC ha infatti deciso di riqualificare con erba sintetica uno dei campi del Centro Tecnico Federale (C.T.F.), con l’obiettivo di garantire un manto perfettamente efficiente in ogni condizione di gioco.

Il nuovo tappeto erboso è stato realizzato grazie all’impiego del filato a marchio Radigreen® MFL PE S-CORE: si tratta di un monofilo, realizzato con polimeri ad elevata performance, che garantisce elevata resistenza all’usura, resilienza, resistenza allo
splitting e capacità di mantenere la superficie gioco uniforme nel tempo.

Il manto e l’intero sistema sono stati messi a punto da Sofisport – un’azienda italiana specializzata nella realizzazione, installazione e manutenzione di campi in erba artificiale prodotti con le più
moderne tecnologie.

I tappeti realizzati con filati Radigreen® MFL PE S-CORE sono un invito al gioco: l’aspetto è molto simile all’erba naturale in ottime condizioni, senza i costi di manutenzione che l’erba naturale richiede.

Le versioni bicolore, inoltre, permettono di riprodurre al meglio le diverse tonalità di verde tipiche dei fili d’erba e contribuiscono a rendere ancora più piacevole l’aspetto estetico del prato sintetico.
Come l’erba naturale, Radigreen® MFL PE S-CORE si presenta soffice e piacevole al tatto.

Morbidi ma sempre resistenti, questi filati non comportano rischi di abrasioni cutanee assicurando al contempo un’ottima resilienza. Altra caratteristica del prodotto è quella di conservare le proprie caratteristiche nel tempo: prima di essere immesso sul mercato,
infatti, deve superare test rigorosi per assicurarne la resistenza ai raggi UV, agli agenti atmosferici e all’usura nel lungo periodo.

Forte dei suoi 75 anni di storia Tessiture Pietro Radici (TPR), che oggi conta 130 dipendenti, è garanzia di competenza e affidabilità nella produzione di filo per erba sintetica a marchio Radigreen®.

La produzione è concentrata a Gandino (Bergamo), dove ricerca e sviluppo supportano i reparti produttivi per assicurare innovazione continua e garantire nel tempo l’eccellenza e la sostenibilità dei prodotti Radigreen®.

La realizzazione del nuovo campo in erba sintetica a Coverciano è stata l’occasione per mostrare come una filiera completamente made in Italy – dal produttore del filato al realizzatore del manto erboso – sia garanzia di efficienza, innovazione e sostenibilità ambientale di prodotto.

Un connubio che assume ancora più valore nel momento in cui il
risultato finale della filiera diventa il campo da gioco per i calciatori della Nazionale italiana.

Grazie al suo know-how e alla sua capacità di rispondere prontamente alle esigenze di un mercato in continua evoluzione come quello dell’erba sintetica, TPR anche in questa circostanza è stata in grado di soddisfare le elevate prestazioni tecnico-sportive e di confort di gioco richieste dal committente mettendo a disposizione un prodotto specifico, Radigreen® MFL PE S-CORE, che offre performance eccezionali in termini di ritorno verticale dopo il calpestio e conseguentemente garantisce ottimi risultati ai test di ball roll e biomeccanici, anche nel lungo periodo: condizioni, queste, di assoluta importanza per i campi da calcio in cui si allenano gli Azzurri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.