BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lotta all’evasione, Misiani: “Ai Comuni il 100% delle maggiori entrate fino al 2019”

Il deputato bergamasco del Partito Democratico è il primo firmatario dell'emendamento al decreto fiscale approvato mercoledì 9 novembre dalle commissioni bilancio e finanze alla Camera che ha consentito la proroga di due anni del provvedimento.

I Comuni incasseranno il 100% delle maggiori entrate derivate dalla lotta all’evasione fiscale fino al 2019: ad annunciarlo è il deputato bergamasco del Partito Democratico Antonio Misiani, primo firmatario dell’emendamento al decreto fiscale approvato mercoledì 9 novembre dalle commissioni bilancio e finanze alla Camera che ha consentito la proroga di due anni del provvedimento.

“L’attribuzione ai comuni che cooperano alla lotta all’evasione fiscale del 100 per cento delle maggiori entrate recuperate grazie alla loro collaborazione, inizialmente prevista fino al 2017, verrà prorogata fino al 2019 – ha commentato Misiani -. L’accoglimento della proposta, per cui devo ringraziare il governo e i relatori (tra cui il deputato bergamasco Sanga), è un segnale importante per incentivare i comuni a fare sempre più la propria parte nella lotta all’evasione fiscale. Secondo gli ultimi dati disponibili nel 2015 solo 559 comuni (il 7% del totale) hanno collaborato attivamente con lo Stato nel contrasto all’evasione, con il recupero di 17,1 milioni di euro. Il Comune di Bergamo, al settimo posto in Italia, nel 2015 ha così potuto recuperare entrate aggiuntive per ben 473.835 euro. Secondo uno studio della società Twig, se tutti i comuni operassero come fanno i 559 già impegnati, potrebbero recuperare una somma pari ad oltre 46 milioni di euro. Se invece tutti i comuni si allineassero agli standard medi dei primi 100 comuni italiani, la cifra si impennerebbe a ben 350 milioni di euro, entrate potenzialmente assai preziose per bilanci comunali duramente provati da anni di tagli e sacrifici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.