BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

T assicuro

Informazione Pubblicitaria

Quale copertura assicurativa per omicidio e lesioni stradali?

Chiunque potrebbe trovarsi a vivere un’esperienza devastante dal punto di vista della libertà personale e della propria esistenza in genere, magari per una disattenzione fatale: le coperture assicurative in quali casi potranno intervenire?

Dopo anni di tentativi a vuoto il Parlamento ha approvato ad inizio di quest’anno la legge sull’omicidio stradale: omicidio e lesioni stradali sono diventate ipotesi autonome di reato. Oltre a prevedere un forte inasprimento delle pene (durata della reclusione) la legge introduce alcune novità che avranno un forte impatto rispetto al passato:

1) L’arresto obbligatorio in flagranza di reato nei casi di omicidio derivante da guida in stato di ebbrezza grave (superiore a 1,5g/l), o media (da 0,8 a 1,5g/l) se il responsabile è un conducente professionale (taxi, autobus,pullman, autoarticolati etc), nonché se derivante da guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

2) La possibilità di sottoporre l’interessato ad accertamenti coattivi, in caso di rifiuto, per stabilire il grado di alcolemia o l’assunzione di sostanze stupefacenti;

3) Procedibilità d’ufficio per i reati di lesioni personali stradali gravi e gravissime;

4) Attenuante (diminuzione della pena fino alla metà) qualora l’evento non sia esclusiva conseguenza dell’azione o dell’omissione del colpevole (concorso della vittima o di terzi, intesi per tali anche gli enti preposti alla manutenzione delle strade, come i Comuni);

5) Revoca della patente e divieto di conseguirne una nuova per un periodo che varia dai 5 ai 30 anni a seconda dei casi.

Oltre alle ipotesi di guida in stato di ebrezza e sotto effetto di stupefacenti le sanzioni si applicano anche a incidenti provocati da eccesso di velocità, da passaggio col rosso, guida contromano, inversione di marcia pericolosa o sorpasso azzardato.

Chiunque potrebbe trovarsi a vivere un’esperienza devastante dal punto di vista della libertà personale e della propria esistenza in genere, magari per una disattenzione fatale, o perché la segnaletica stradale non era efficacemente manutenuta o disposta come avrebbe dovuto, inducendo in errore o non avvisando correttamente qualsiasi utente della strada, anche il più esperto e prudente.

E le coperture assicurative in quali casi potranno intervenire? In che termini? Con quali limitazioni?

Noi di Millennium Broker sosteniamo da anni che non tutte le polizze assicurative sono uguali e che avere un consulente indipendente e professionale che approfondisca ed analizzi le problematiche più delicate sia non solo opportuno ma necessario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.