BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, aria malsana a scuola: il caso in consiglio comunale fotogallery

Circa una settantina le persone chiamate a sgomberare la struttura tra cui anche docenti e collaboratori scolastici

Si sono protratti fin dopo le 23 di mercoledì 2 novembre i sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco, ma anche di Arpa e Asl, dopo che l’ala est del polo scolastico Archimede è stata evacuata in seguito alle forti esalazioni che hanno letteralmente pervaso i corridoi e le classi dell’edificio.

Circa una settantina le persone chiamate a sgomberare la struttura tra cui anche docenti e collaboratori scolastici: di questi, una donna sarebbe in prognosi di 3 giorni all’ospedale di Romano di Lombardia.

Una volta cessata l’emergenza è stato poi confermato che, a rendere l’aria irrespirabile, è stato l’impiego di un potente diserbante per l’attività agricola in corso nel terreno adiacente la scuola. Una sostanza che, come sottolineato dal primo cittadino, non sarebbe assolutamente vietata ma che, per determinate condizioni, avrebbe generato quel tipo di fenomeno. L’allarme è dunque rientrato dato che, già l’indomani, le lezioni all’interno dell’istituto sono riprese regolarmente.

“La situazione – ha annunciato il sindaco Juri Imeri anch’egli sul posto assieme ai consiglieri Alessandro Ciocca e Marco Ghiggini – è, come anche confermato dalla presa d’atto di Arpa e Asl, totalmente sotto controllo. La sostanza utilizzata è consentita e, a meno che emergano delle irregolarità, non verranno presi provvedimenti”.

E se per Imeri il caso, che a seguito di un controllo effettuato il mattino seguente assieme agli agenti della polizia locale in borghese, si è rivelata essere un nulla di fatto, c’è chi vuol vederci, comunque, più chiaro: “Stiamo preparando un’interpellanza – ha dichiarato Erik Molteni del Partito Democratico – in modo da fare il punto sulla situazione. Diverse le segnalazioni di episodi analoghi che mi sono giunte per quanto riguarda la frazione della Geromina. Vedremo se tutto va come deve andare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.