BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sciopero generale del 4 novembre, possibili disagi in ospedale: i servizi assicurati

Per la giornata di venerdì 4 novembre l'Asst Papa Giovanni XXIII assicura agli utenti l'erogazione delle cure e dei servizi essenziali ma segnala il rischio di possibili disagi e rallentamenti nelle prestazioni.

L’ASST Papa Giovanni XXIII, in vista dello sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private, indetto dalla Confederazione Unitaria di base CUB, l’Unione sindacale italiana AIT e il Sindacato Generale di Base SGB per l’intera giornata del 4 novembre, assicura agli utenti l’erogazione delle cure e dei servizi essenziali, ma segnala il rischio di possibili disagi e rallentamenti nelle prestazioni.

In particolare il Centro prelievi dell’Ospedale di Bergamo assicurerà solo le seguenti prestazioni:

• esami urgenti attestati dal medico richiedente

• tempo di protrombina per pazienti in terapia anticoagulante

• esami per monitoraggio della terapia antiblastica

• prelievi domiciliari già eseguiti

• esami già preaccettati

• esami di sierologia infettivologica (su impegnativa separata)

• esami cito-istologici e microbiologici (su impegnativa separata)

• pap test, tamponi vaginali e spermiogrammi già prenotati

Il CUP centrale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII garantirà l’accettazione dei ricoveri e delle prestazioni ambulatoriali e la prenotazione di prestazioni urgenti o urgenti differite. Potrebbero però venire sospesi i seguenti servizi:

• rilascio credenziali per l’accesso al Fascicolo sanitario elettronico

• emissione fatture

• richiesta copia cartelle cliniche

• call center prenotazioni, comprese quelle in libera professione e solvenza

• prenotazione ambulatoriali (anche in libera professione e solvenza)

• consegna referti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.