BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Conferme e scommesse già vinte, Foppa a punteggio pieno dopo tre gare: non succedeva dal 2011

Saremo pure a inizio stagione, i risultati e la classifica conteranno in primavera, ma intanto è un segnale preciso che le rossoblù mandano alle avversarie: siamo forti, attrezzate, piene di entusiasmo e per vincere dovrete fare i conti con noi

Dopo le toscane Firenze e Scandicci la Foppa riserva lo stesso trattamento all’Igor Novara delle ex Piccinini e Plak concedendosi il lusso del primato solitario in classifica a punteggio pieno. Erano cinque anni che non succedeva: saremo pure a inizio stagione, i risultati e la classifica conteranno in primavera, ma intanto è un segnale preciso che le rossoblù mandano alle avversarie: siamo forti, attrezzate, piene di entusiasmo e per vincere dovrete fare i conti con noi.

SCOMMESSE VINTE – Questo inizio di campionato sprint delle orobiche nasce innanzitutto dal mercato e dagli acquisti azzeccati del dg Panzetti. Nella vittoria contro Novara hanno brillato in particolare i nuovi innesti. Skowronska ha firmato 20 punti con il 45% in attacco bissando la prestazione superba di Scandicci al cospetto di uno dei muri più forti del campionato. Fin qui si dirà nulla di inaspettato considerando il curriculum da fuoriclasse dell’’opposta polacca. La rivelazione semmai è la centrale Popovic che partita dopo partita cresce a vista d’occhio affinando l’intesa con Lo Bianco. Per lei domenica 18 punti a referto con uno spaventoso 86% in attacco (senza muri subiti) e 5 muri punto: una prestazione capace di compensare da sola l’intero reparto avversario. Parlando di scommesse vinte non possiamo dimenticare il nuovo libero brasiliano Suelen, che si sta dimostrando non solo semplicemente “pronta” per sostituire Cardullo ma molto competitiva anche in un campionato difficile come quello italiano: difende bene con un ottimo senso della posizione e riceve ancora meglio (81-75% con Novara). Infine, a differenza dell’anno scorso, il tecnico Lavarini dispone di una giocatrice preziosa come poche altre, la schiacciatrice Partenio, che sta facendo passare quasi inosservata l’assenza dell’azzurra Gennari. Provate a immaginare cosa sarebbe successo l’anno scorso senza Alessia in campo: probabilmente la Foppa avrebbe una coppa Italia in meno. Partenio potremmo definirla “miss utilità” in questa squadra: lavora molto in seconda linea garantendo equilibri e riesce a portarsi comunque in doppia cifra in attacco. Il recupero di Gennari può quindi proseguire senza fretta e con serenità.

CONFERME – Al loro fianco l’estate ha restituito alla Foppa una Sylla migliore, maturata, cresciuta tecnicamente con il lavoro fatto in Nazionale. Se l’anno scorso aveva giocato meno per via del dualismo con Plak, quest’anno la maglia da titolare è sua e continuando a giocare così nessuno gliela insidierà. Su Lo Bianco invece abbiamo finito gli aggettivi da tempo: eterna, divina, meravigliosa, ognuno scelga quello che vuole ma la sostanza è che Leo è un valore aggiunto che in Italia nessuno si può permettere e la carta d’identità per lei sembra non esistere. Segno di un talento grande quanto la sua serietà nel lavoro quotidiano in palestra.

ENTUSIASMO DA GESTIRE – La stagione dicevamo è lunga e proprio il tecnico Lavarini, il più longevo della storia del club orobico, è chiamato ora a gestire il gruppo per portarlo nelle condizioni migliori possibili nella seconda parte della stagione, senza dimenticare la Supercoppa contro Conegliano in programma tra poco più di un mese. E’ lui stesso a richiamare il gruppo a mantenere i piedi per terra: “L’importante è rendersi conto di essere competitivi, di potercela giocare alla pari con chi sta nella parte alta della classifica, sia in casa che in trasferta mentre miglioriamo il nostro gioco. Siamo all’inizio e la classifica non conta, c’è chi ingrana subito e chi ingrana dopo ed è presto per trarre valutazioni. Stiamo però acquistando fiducia e questo è quello che mi interessa di più.”

TURNO DI RIPOSO – E proprio parlando dei miglioramenti e dei progressi da apportare al gioco della squadra, il tecnico rossoblù avrà ora a disposizione due settimane di lavoro visto il rinvio del match contro Modena per impegni internazionali delle emiliane. La Foppa tornerà quindi in campo al PalaNorda sabato 12 novembre per l’anticipo della quinta giornata contro Yamamay Busto Arsizio della ex Diouf.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.