BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meglio della Juve, come la Roma: 13 punti conquistati su 15, l’Atalanta è la regina di ottobre

Solo i giallorossi di Spalletti nell'ultimo mese solare hanno saputo tenere il passo dei bergamaschi, che dopo la vittoria col Crotone sono risaliti dal penultimo al sesto posto (solitario) in classifica

Prima il Napoli, la Fiorentina e l’Inter. Poi il Pescara e infine il Genoa. E’ impressionante il ruolino di marcia dell’ultimo mese dell’Atalanta di Gasperini, vera e propria regina di ottobre.

Nel decimo mese dell’anno solare i nerazzurri hanno messo in cassaforte un bottino straordinario: 13 punti, frutto di 4 vittorie e un solo pareggio.

Solo la Roma a ottobre ha tenuto il passo dei nerazzurri, che hanno meglio persino della corazzata Juventus (fermata due settimane fa a San Siro dal Milan).

Insomma, Atalanta prima in questa speciale classifica che si limita al solo mese di ottobre.

E se si allargano un attimo i risultati da conteggiare, i bergamaschi fanno ancora meglio con 16 punti conquistati nelle ultime sei partite. In questo caso, meglio anche della Roma che il 25 settembre – mentre l’Atalanta iniziava a Pescara, contro il Crotone, la sua cavalcata – veniva sconfitta a Torino dai granata di Mihajlovic.

Troppo bello per essere vero. Già, perché nelle ultime quattro settimane i bergamaschi hanno “solo” sistemato un’avvio di stagione letteralmente disastroso, fatto di 4 sconfitte nei primi 5 match di serie A.

Così, dal penultimo posto in classifica (peggio di Gomez e compagni fino al 26 settembre aveva fatto solo il Crotone) i nerazzurri sono risaliti fino al sesto, che oggi occupano in solitaria davanti anche a Fiorentina, Torino e Inter, e appena dietro a Milan (a +3), Lazio (+2) e Napoli (+1).

Un momento magico che i tifosi bergamaschi sperano possa durare a lungo, anche perché negli ultimi anni (per restare solo all’era-Percassi), ogni volta che l’Atalanta ha provato a spiccare il volo è sempre crollata: tre anni or sono, con Colantuono, dopo sei vittorie consecutive tra marzo e aprile ci fu la fine della striscia positiva; una stagione fa, invece, la splendida Dea di Reja iniziò ad accusare un temibilissimo “mal di vittoria” proprio nel suo momento migliore, a dicembre, dopo uno spettacolare 3-0 interno rifilato al Palermo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.