BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atb compra quote di Teb? Lega preoccupata: “Investimento senza ritorni economici”

Alberto Ribolla e Luisa Pecce interrogano l'amministrazione comunale in merito ad un'operazione che verrebbe condotta dal Comune per il tramite di Atb, ovvero l'acquisizione di quote Teb che verrebero cedute da Provincia e Camera di Commercio.

Più informazioni su

Da un lato i cittadini di Bergamo subiscono un incremento delle tariffe della sosta con la scusa di un potenziamento dell’offerta del trasporto pubblico locale, dall’altro la società comunale che lo gestisce viene impoverita, senza una visione strategica, e ciò potrebbe compromettere la solidità finanziaria e patrimoniale futura”: è questa l’accusa che la Lega Nord muove all’amministrazione comunale di Bergamo e sulla quale chiede chiarimenti con un’interrogazione urgente.

Alberto Ribolla e Luisa Pecce, infatti, chiedono spiegazioni su un’operazione che il Comune potrebbe portare a termine per il tramite di Atb Mobilità Spa, società interamente partecipata: “Da notizie – scrivono – pare che la Provincia di Bergamo abbia intenzione di cedere immediatamente il 5% della partecipazione in Tramvie Elettriche Bergamasche Spa – TEB Spa, per poi scendere fino al 20% e che anche la Camera di Commercio di Bergamo abbia deciso, nell’ambito della razionalizzazione delle partecipazioni societarie, di cedere il 5% di TEB. L’acquirente delle quote sarebbe ATB Mobilità Spa per un importo stimato attorno ai 2 milioni di euro, liquidità che uscirebbe dalle casse di ATB Mobilità”.

Gli esponenti del Carroccio chiedono quindi che venga chiarita l’esistenza o meno di tale trattativa, che porterebbe la partecipazione comunale in Teb al 55% e “per quale motivo strategico ATB Mobilità Spa dovrebbe acquisire una ulteriore quota di TEB Spa, privandosi di quasi 2 milioni di euro di liquidità, senza alcun ritorno in termini economici”.

Secondo la Lega, infatti, l’operazione risulterebbe “in contrasto con gli investimenti annunciati dalla società e con l’aumento delle tariffe del piano della sosta, volte proprio a potenziare il trasporto pubblico locale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.