BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tribunale Brescia: da rifare la votazione che ha portato Masia alla presidenza

Il CSM dovrà votare nuovamente: di fatto accettate le rivendicazioni del giudice Fischetti sulla violazione di alcune garanzie procedurali.

Dovrà essere rifatta la votazione che ha portato l’ex Gip di Bergamo Vittorio Masia alla presidenza del tribunale di Brescia lo scorso aprile. La nomina di Masia era arrivata al termine di una votazione, al Consiglio superiore della magistratura, molto incerta, con dodici voti a favore a altrettanti tra astenuti (11) e contrari (uno).

Un esito condizionato dalla polemica sollevata da uno dei candidati al concorso, Enrico Fischetti, presidente di sezione alla Corte d’appello di Brescia, che con una lettera al Comitato di presidenza aveva lamentato di essere stato ingiustamente escluso dalla selezione.

E il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso presentato dallo stesso Csm contro Enrico Fischetti, evidenziando la violazione di «garanzie procedimentali perché la Quinta Commissione ha presentato un’unica proposta, il che ha impedito al dottor Fischetti di accedere a una completa valutazione del Plenum».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.