BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scendono i prezzi per gli alimentari, più cari gas e gasolio

Indice dei prezzi in lieve diminuzione a ottobre a Bergamo. Scendono i prezzi dei prodotti alimentari, salgono quelli di gas e gasolio.

Nel mese di ottobre, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), a Bergamo, risulta in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente.

Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a -0,2%, in diminuzione rispetto al -0,1% registrato il mese scorso.

La variazione più marcata si registra nella divisione “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili” nella quale si rilevano aumenti di gas e gasolio per riscaldamento; in diminuzione energia elettrica.

indice dei prezzi

Segue “Abbigliamento e calzature” con rincari dei servizi di lavanderia, riparazione e noleggio abiti. Medesima variazione per “Mobili, articoli e servizi per la casa” nella quale si registrano rialzi dei beni non durevoli per la casa.

Forte diminuzione in “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” con cali di pesci, prodotti ittici, latte, formaggi, uova, frutta, vegetali e prodotti alimentari n.a.c.. Seguono i “Trasporti” in cui si segnalano in discesa trasporto aereo e quello ferroviario; in salita carburanti e trasporto marittimo. Medesima variazione per le “Comunicazioni” nella quale scendono gli apparecchi telefonici e telefax.

In “Ricreazione, spettacoli e cultura” si registrano diminuzioni di apparecchi per il trattamento dell’informazione, articoli per giardinaggio, piante, fiori e pacchetti vacanza; in aumento apparecchi fotografici e cinematografici, supporti di registrazione, beni durevoli per ricreazione all’aperto, giochi, giocattoli e hobby, prodotti per animali domestici e libri. Lieve diminuzione per “Bevande alcoliche e tabacchi” a causa dei vini; in controtendenza le birre. Identica variazione per “Servizi ricettivi e di ristorazione” con cali dei servizi alloggi.

Invariate le divisioni “Istruzione”, “Altri beni e servizi” e “Servizi sanitari e spese per la salute”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.