BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Buon compleanno Henry Winkler: “Fonzie” spegne 71 candeline

L'attore, celebre per aver interpretato "Fonzie" in "Happy Days", compie domenica 30 ottobre 71 anni

Buon compleanno a Henry Winkler. L’attore, celebre per aver interpretato “Fonzie” in “Happy Days”, compie domenica 30 ottobre 71 anni.

A generica

Attore, ma anche regista, produttore cinematografico e scrittore, nasce a Manhattan, a New York, nel 1945, ed è figlio di due immigrati tedeschi di origine ebraica giunti negli Stati Uniti dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale. Il padre era il dirigente di una segheria.

Frequentò la McBurney School e conseguì la laurea all’Emerson College nel 1967, per poi ottenere un Master nelle Belle Arti alla Yale School of Drama nel 1970. Nel 1978, l’Emerson College concesse a Henry un dottorato honoris causa in Lettere, iniziativa poi emulata anche dall’Austin College.

Durante il decennio di produzione di Happy Days recitò anche in altri film. Concluso il telefilm, la sua carriera di attore si interruppe momentaneamente e si concentrò nella produzione e nella regia. Produsse infatti molti telefilm come MacGyver, Storie incredibili e Mr. Sunshine e diresse film come Alla scoperta di papà (1988) con Billy Crystal e Un piedipiatti e mezzo (1993) con Burt Reynolds.

A partire dagli anni novanta ha partecipato come attore in Scream (1996), Waterboy (1998), Pazzo di te (2000), Holes – Buchi nel deserto (2003), Cambia la tua vita con un click (2006) e Zohan – Tutte le donne vengono al pettine (2008).

Dal 2003 al 2006 ha partecipato alla serie televisiva Arrested Development – Ti presento i miei, nel ruolo dell’avvocato Barry Zuckerkorn. Nello stesso periodo ha anche preso parte alla sfortunata serie televisiva di breve vita Out of Practice – Medici senza speranza.

Nel 2008, in occasione delle elezioni presidenziali statunitensi, partecipa al cortometraggio realizzato dall’amico Ron Howard a sostegno del candidato democratico Barack Obama. Nel corto torna a vestire i panni di “Fonzie”, così come Howard ritorna ad impersonare Richard “Richie” Cunningham.

A partire dal 2003, insieme alla giornalista Lin Oliver, ha iniziato a scrivere la fortunata serie di libri per ragazzi che ha per protagonista Hank Zipzer, un ragazzino di nove anni affetto da dislessia come l’autore stesso. Nei romanzi, ispirati all’infanzia dell’autore, il personaggio di Hank si trova a combattere contro le difficoltà scolastiche facendo ricorso a stratagemmi frutto della sua grande creatività. Al primo volume della serie, “Hank Zipzer e le cascate del Niagara”, è stato pubblicato nel mese di maggio 2013 è seguito il secondo “Hank Zipzer e la pagella nel tritacarne”.

La sua fama è però dovuta all’interpretazione del personaggio di Arthur Fonzarelli, meccanico e latin lover di grande successo, principalmente caratterizzato dalla sua giacca di pelle nera e dal suo tipico intercalare “Ehi!” esclamato alzando il pollice.  Fonzie rappresenta il tipo “cool” degli anni ’50, mai spettinato, con giubbotto di pelle e blue-jeans, a cavallo di una Triumph TR6 Trophy.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.