BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brignano, azienda troppo rumorosa: raccolta firme dei residenti

I macchinari del caseificio di via Cologno fanno troppo baccano e i residenti, infervorati, avviano petizione

Notti insonni per gli abitanti del quartiere a est di Brignano Gera d’Adda che, da circa un anno a questa parte, non riescono a chiudere occhio a causa degli insistenti rumori provenienti dal vicino insediamento produttivo della 3B Latte.

Una situazione che, pare, raggiunga il suo picco di insostenibilità soprattutto durante il periodo estivo e nelle ore serali. Per questo, a settembre, era stata presentata al sindaco Beatrice Bolandrini, due mesi esatti dopo una prima missiva, la petizione firmata dagli abitanti delle vie Bruciata e Pagazzano, nella quale veniva inoltre specificato che, nelle settimane antecedenti la raccolta firme, era stato chiesto un incontro con l’azienda, poi spostato “all’ultimo momento dall’ufficio del sindaco”.

Nel mentre – si evince dalla lettera del 16 settembre 2016 – veniva comunque garantito che si sarebbe proceduto con le necessarie opere di insonorizzazione. “Ad oggi – si legge – nulla è stato fatto, e le emissioni continuano come e più che nelle settimane precedenti”.

“L’azienda – ha replicato il sindaco Beatrice Bolandrini – sta adottando misure che vadano nella direzione di chi abita in quella zona. È stata infatti protocollata la lettera attraverso la quale la 3B Latte comunica che sono in corso gli interventi di mitigazione acustica”. Poi, in riferimento alla durata del disagio aggiunge: “Le prime segnalazioni le ho recepite a luglio 2016. Mai nessuno era venuto a lamentarsi prima”.

Gli uffici tecnici del comune di Brignano rendono noto che i lavori di insonorizzazione, iniziati il 26 di settembre, avranno una durata stimata di 40 giorni e, dunque, termineranno all’incirca entro i primi giorni di novembre. Sabato 29 ottobre, invece, ci sarà l’incontro del primo cittadino con i firmatari della petizione per fare il punto sulla situazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.