BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sale la febbre per Halloween: Bergamo terza in Lombardia per giro d’affari

Sono oltre 50mila le imprese coinvolte nella festa in Lombardia tra bar, ristoranti, locali e negozi di giocattoli

Più informazioni su

Bergamaschi con una gran voglia di festeggiare Halloween. Secondo un’elaborazione dalla Camera di Commercio di Milano sui dati registro imprese a giugno 2016 la nostra provincia è terza in Lombardia per giro di affari.

Sono oltre 50mila le imprese coinvolte nella festa in Lombardia tra bar, ristoranti, locali e negozi di giocattoli, il 15,2% delle imprese italiane attive nel comparto. Milano raccoglie quasi il 40% delle imprese attive in regione, 17.573, Brescia (7.176), Bergamo (5.238) e Varese (3.966). A Milano affari per un milione di euro secondo una stima della Camera di commercio di Milano sugli operatori.

E tra gli eventi l’iniziativa di Ascopier, con l’Associazione di via Piero della Francesca e vie limitrofe (aderente a Confcommercio Milano): “dolcetto o scherzetto” nei negozi lunedì 31 ottobre, dalle ore 16 e fino a chiusura degli esercizi commerciali. Come riconoscerli? Dalla locandina che verrà esposta in vetrina.

Dalla Cina gli oggetti per le feste. Per oltre 12 milioni di euro di import, la Cina è l’anima delle feste italiane, rappresentando il 57,2% del totale di importazione del settore; poi Germania e Paesi Bassi per circa 1 milione e mezzo di euro, pesando rispettivamente il 7,4% e il 7%.

L’oggettistica italiana invece va in Francia, per un valore di 3 milioni di euro in export, negli Stati Uniti con esportazioni per 2 milioni di euro e in Germania per 1 milione e 800 mila euro. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat nei primi sei mesi del 2016.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.