BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Romano, personale pubblico sotto organico: un agente di polizia ogni 1900 cittadini

“Cinquantaquattro dipendenti per il Comune di Romano di Lombardia? Sono troppo pochi. Qui la situazione è insostenibile”: parole, queste, pronunciate dal sindaco Sebastian Nicoli, che tracciano i contorni di quella che è una vera e propria emergenza dovuta al blocco, per legge, del turnover del pubblico impiego, ora “sbloccato”. 

Bollino rosso, dunque, per la città della Bassa che rientra, così, tra i 20 comuni italiani con il rapporto più critico tra dipendenti pubblici e cittadini: per ogni addetto ai lavori alle dipendenze del comune di Romano, infatti, corrispondono circa 370 abitanti. Un dato eloquente, soprattutto se paragonato a quello di altre importanti realtà della Bassa come Treviglio (che conta 170 dipendenti comunali per un territorio di circa 30mila abitanti), e Caravaggio (che conta 90 dipendenti comunali per un territorio di circa 16mila abitanti): entrambi con una media di 177 cittadini per ogni dipendente. Meno della metà, quindi, di ciascun collaboratore del comune di Romano.

Ma la macchina amministrativa, se non altro, funziona anche se, come sottolineato da Nicoli, “per arrivare ad una situazione di efficienza ottimale, occorrerebbero almeno altre 20 unità in aggiunta a quelle già presenti”, dunque del 37% in più.

“Nonostante il personale sia ridotto all’osso – ha aggiunto – riusciamo, comunque, a mandare avanti la città. È un lavoro molto impegnativo visto che, l’organico di cui dispone il comune, lavora parecchio. Noto, inoltre, anche un dato fisiologicamente molto basso per quanto riguarda le assenze per malattia. Insomma, da parte dei dipendenti c’è molta attenzione e dedizione”.

Poi, commenta: “La notizia dello sblocco delle assunzioni è positiva. Ciò che dev’essere chiaro è che è permesso assumere in base a un contingentamento di ore sulla base delle uscite degli anni precedenti. Per quanto riguarda quest’anno, il 2016, abbiamo la possibilità di assumere una figura e mezza, vale a dire un lavoratore full-time e uno part-time. In questo momento, la priorità è quella di assumere, vista l’urgenza, una figura per il ruolo di assistente sociale. Un’altra cosa su cui lavoreremo è il rinforzo dell’ufficio Ragioneria. Per il prossimo anno, invece, valuteremo il potenziamento della biblioteca comunale e dell’ufficio tecnico per quanto riguarda la parte riguardante la manutenzione ordinaria della città”.

Ma a destare preoccupazione è, soprattutto, il discorso legato al comparto della pubblica sicurezza dove, a comporre il corpo di polizia locale sono solo 11 unità (nell’ambito delle 54 totali, ndr). Un disagio trasversale, quello del personale sotto organico, che il comandante Angelo Di Nardo commenta così: “Lavoriamo con il 50% di agenti in meno. Affinché possa essere garantito un efficace controllo del territorio, oltre che un’adeguata attività di back-office, dovremmo essere, almeno, in una ventina”.

Carichi di lavoro doppi, dunque, per gli agenti di polizia locale preposti a garantire l’ordine pubblico senza contare che, a Romano, vi è un importante indotto giornaliero di migliaia di persone provenienti dai comuni limitrofi dovuto alla presenza dell’ospedale, della stazione e delle scuole.”È molto faticoso – ha continuato Di Nardo – anche se facciamo del nostro meglio per poter fornire alla cittadinanza un servizio di qualità. L’ideale sarebbe disporre di 10 unità in più di cui 3 o 4 da destinare al controllo del territorio e per coprire la fascia oraria tra le 19 e l’1 che, attualmente, risulta essere la più scoperta”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.