BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lotta al dissesto idrogeologico: riparte la campagna Fiumi sicuri

L’appuntamento autunnale di “Fiumi sicuri” si fa in tre: l’edizione 2016 della campagna di prevenzione del rischio idrogeologico, iniziata la scorsa primavera con le giornate del 19 marzo e del 16 aprile e che si sarebbe dovuta concludere lo scorso sabato 15 ottobre, vedrà invece i volontari di protezione civile impegnati per altre 3 giornate, il 22 e 29 ottobre e il 12 novembre. Una parte delle attività era inizialmente in programma per lo scorso sabato, 15 ottobre, ma è stata rinviata alle date successive a causa del maltempo.

In totale sono 16 i Comuni interessati dai 3 giorni di operazioni, con il coinvolgimento diretto anche delle rispettive Comunità montane di appartenenza che quest’anno per la prima volta assumono il ruolo di coordinamento. I singoli cantieri sono stati individuati a seguito di sopralluoghi effettuati dal servizio di Protezione civile della Provincia di Bergamo, insieme a Regione Lombardia – Ufficio territoriale Regionale di Bergamo, ai Comuni e alle Comunità montane.

“La campagna Fiumi sicuri è un fiore all’occhiello di cui andiamo particolarmente fieri, – dichiara il presidente Matteo Rossi – questa amministrazione si è impegnata duramente per trovare i fondi necessari e rilanciare questa iniziativa importantissima per la prevenzione e tutela del territorio che era stata bloccata. Ma naturalmente ancora una volta il ringraziamento più grande va ai volontari e agli enti coinvolti, senza i quali nulla di tutto questo sarebbe possibile”.

L’intervento di sabato 22 ottobre vedrà impegnati oltre 200 volontari in 6 Comuni, 5 della Comunità montana dei Laghi bergamaschi e uno della Comunità montana Valle Seriana, per un totale di 7 cantieri:

  1. A Trescore Balneario il gruppo locale di volontari di Protezione civile sarà impegnato insieme al gruppo di Luzzana sul torrente Tadone (reticolo maggiore);
  2. A Predore sono previsti due cantieri, entrambi sul torrente Rino (reticolo maggiore): il primo all’altezza delle due cascate nel centro storico, dove opereranno i rocciatori ANA (Associazione nazionale alpini), il secondo nella parte alta all’imbocco del pianoro, con la presenza di volontari ANA;
  3. A Tavernola Bergamasca i volontari del gruppo ANA si troveranno nella Valle delle Pertiche (reticolo minore);
  4. A Bossico i volontari facenti parte del gruppo locale ANA, del gruppo di Fonteno e del gruppo della Comunità montana dei Laghi bergamaschi lavorerà sulla Valle del Pernedio (reticolo minore);
  5. Ad Adrara San Rocco il locale gruppo ANA (Associazione nazionale alpini) sarà impegnato sul torrente Guerna (reticolo maggiore);
  6. A Vertova i gruppi di Vertova, Ponte Nossa e AIB Valgandino lavoreranno al torrente Vertova (reticolo maggiore).

Come già nelle giornate della scorsa primavera, i cantieri verranno coordinati direttamente dalle Comunità montane insieme ai Comuni; il supporto sanitario sarà garantito da Associazioni del settore, con il coordinamento del servizio di emergenza del 118. Inoltre l’Associazione Radioamatori Italiana garantirà i collegamenti con tutti i cantieri presenti nei comuni coinvolti, verificando le comunicazioni radio anche con la sala operativa di protezione civile della Regione Lombardia, attraverso l’utilizzo del mezzo CTM della colonna mobile provinciale.

In caso di maltempo gli interventi verranno rinviati nelle date successive.

I successivi appuntamenti sono previsti a Zandobbio, Sovere, Credaro, Rogno e Luzzana il 29 ottobre e ad Albino, Fonteno, Solto Collina, Riva di Solto e Cerete il 12 novembre.

“Il dissesto idrogeologico è in cima alle nostre priorità, amministratori locali e provinciali. E’ necessario, e lo sarà sempre di più, fare squadra, creare rete e essere capaci di collaborare nel bene del territorio. Ancora una volta i volontari di protezione civile si impegneranno per rendere il territorio più sicuro. Un grazie va a loro e a tutte le persone che hanno reso possibile questa edizione 2016 così ricca e articolata”, aggiunge il consigliere provinciale Mauro Bonomelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.