BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, polizia chiude ristorante in via Carducci: 113 kg di cibo scaduto foto

Gli agenti della Locale hanno eseguito dei controlli con personale della locale Agenzia di Tutela della Salute e del Nucleo Ispettori Pesca della Guardia Costiera di Venezia in due pubblici esercizi di ristorazione

Continua il lavoro della Polizia Locale per la tutela della salute dei cittadini di Bergamo: proseguono infatti i controlli su ristoranti e pubblici esercizi, controlli che lo scorso anno hanno portato ad alcuni maxi sequestri di cibo scaduto e malconservato e alla sospensione di alcune attività commerciali in città.

Nella mattinata di lunedì 17 ottobre, agenti della Polizia Locale hanno eseguito dei controlli coordinati e programmati con personale della locale Agenzia di Tutela della Salute (ATS) e del Nucleo Ispettori Pesca della Guardia Costiera di Venezia (CCAP) in due pubblici esercizi di ristorazione nell’area di via Carducci, entrambi con cucina giapponese, di cui uno all’interno del centro commerciale Auchan che è risultato idoneo alla somministrazione di cibo.

Nel corso dei controlli dell’altro ristorante sono emerse varie irregolarità di natura amministrativa, per violazione delle norme di conservazione degli alimenti, nonché l’assenza delle condizioni igienico-sanitarie adeguate, elementi che hanno determinato l’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività per uno dei due esercizi.

Inoltre, gli agenti hanno sequestrato Kg 27 di pesce e Kg 86 di carne non etichettati e scaduti.

“E’ la dimostrazione di quanta attenzione vi sia su un ambito delicato come quello in questione. – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – Quando emergono questo tipo di problemi, i locali che vengono sanzionati vengono poi controllati con regolarità, verificando eventuali comportamenti recidivi. Questo tipo di operazioni sono quindi di estrema utilità per i nostri concittadini e sono sicuramente una buona notizia per tutti i locali e gli esercizi commerciali che seguono le regole in vigore. Ringrazio gli agenti della Polizia Locale e il personale di ATS per la loro scrupolosità in un frangente così importante e così delicato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.