BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martinengo, guidava da 10 anni senza aver la patente: maxi multa da 5mila euro

Il 30enne, già denunciato tre volte, è stato fermato a causa di una precedenza non rispettata. Con lui in auto anche la compagna col figlio

Da almeno 10 anni girava tranquillamente in auto senza però aver mai conseguito la patente di guida. Maxi multa da cinquemila euro a un 30enne della Bassa nei giorni scorsi da parte della polizia locale di Martinengo.

Il furbetto è stato scovato grazie a una precedenza non rispettata. Intorno alle 18, stava percorrendo con una Toyota Yaris la strada statale 498 che da Ghisalba porta a Martinengo. Con lui in auto anche la compagna con il figlio, oltre a un amico.

Giunto all’altezza di una rotatoria, non ha rispettato la precedenza. Una manovra notata da una pattuglia della polizia locale di Martinengo appostata nelle vicinanze.

Gli agenti hanno intimato l’alt alla Yaris e, come da prassi, hanno chiesto patente e libretto al guidatore. Il 30enne ha però risposto di non averla con sé. Così come è risultato sprovvisto di qualsiasi documento. Si è inoltre rifiutato di fornire le proprie generalità.

I poliziotti hanno quindi proceduto a ulteriori accertamenti, grazie ai quali hanno scoperto che il 30enne alla guida non aveva mai conseguito la patente e che aveva alle spalle ben 3 denunce in 10 anni per essersi messo comunque alla guida. E’ inoltre emerso che il furbetto aveva alle spalle precedenti generici.

Nei suoi confronti è quindi scattata una maxi sanzione di cinquemila euro, secondo la nuova normativa del codice della strada sull’argomento, entrata in vigore lo scorso febbraio, oltre ad altre due multe per la mancata precedenza e per il rifiuto di fornire le proprie generalità. La vettura è stata invece sottoposta a fermo giudiziario.

Non è la prima operazione di questo tipo per la polizia locale di Martinengo. A marzo la maxi multa era scattata nei confronti di una 18enne che, senza aver ancora conseguito la patente, aveva provocato un frontale con l’auto della madre. A giugno, un 22enne scoperto dagli agenti in atteggiamenti intimi con una donna in auto, aveva cercato di fuggire, rimediando una sanzione di 600 euro. Venerdì 14 ottobre è invece scattato il ritiro della patente nei confronti di un operaio trovato ubriaco dopo un incidente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.