BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Canone Rai, sorpresa: se non era in bolletta va pagato entro ottobre

Più informazioni su

Canone RAI: siamo agli sgoccioli (finalmente) di una avventura che ha tenuto tanta gente col fiato sospeso, o almeno in apprensione, con controlli continui e spasmodici delle bollette della luce per controllare che ogni cosa fosse andata a posto. Ma, come spesso accade, la sorpresa arriva alla fine…

“Ebbene, a qualcuno è successo che l’addebito non sia stato calcolato – informa Mina Busi, presidente di Adiconsum Bergamo -, ma questo non significa che lo stesso sia esentato dal pagamento. Anzi, chi non ha ancora ricevuto l’addebito nella bolletta della luce deve pagarlo in unica soluzione entro il 31 ottobre con modello F24, utilizzando i codici tributo TVRI – Canone per rinnovo abbonamento TV uso privato, oppure TVNA – Canone per nuovo abbonamento TV uso privato. In sede di compilazione del modello F24 il codice tributo va segnato nella sezione Erario, esclusivamente nella colonna ‘importi a debito versati’, con l’indicazione nel campo “anno di riferimento” 2016”.

Decine di persone si sono rivolte agli uffici dell’associazione consumatori della CIsl di Bergamo segnalando il fatto. Il rischio, ora, è che se non si paga entro fine mese siano addebitate sovrattasse.

“Anche se il ministero dello Sviluppo economico, stabilisce che nei casi di tardività non imputabili all’utente non si proceda all’applicazione delle sanzioni e interessi a suo carico – continua Busi -, non è però ancora chiaro, quali siano le cause non imputabili al contribuente. L’Agenzia delle Entrate, nelle Faq del sito, riporta che in caso di mancato addebito, occorre verificare il tipo di contratto e controllare se il canone viene addebitato nella bolletta successiva. In caso contrario, l’importo dovuto deve essere versato entro il 31 ottobre 2016 utilizzando il modello F24”.

L’associazione segnala il dettaglio di coloro che detenendo un apparecchio televisivo sono tenuti alla pagamento del canone entro il 31 ottobre (o tutti i 100 € in unica soluzione o una quota residua del canone):

1.​Chi non ha ancora ricevuto il canone in bolletta. Se nessun componente della famiglia anagrafica ha ancora ricevuto il canone in bolletta e si detiene un televisore, deve provvedere al pagamento, in unica soluzione, di tutti i 100 euro, entro il 31 ottobre.

2.​Quando nessun componente della famiglia anagrafica, tenuta al versamento del canone, è titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale :
– case multifamiliari dove c’è un solo contatore e abitano più famiglie (genitori e figli sposati oppure fratelli vari). In questo caso la famiglia titolare di contratto elettrico ​paga mediante bolletta, le altre famiglie versano il canone, se dovuto, mediante ​modello F24;

– Gli inquilini che risiedono in una casa in affitto e l’utenza elettrica risulta ancora intestata al proprietario. Ricordiamo che gli inquilini devono pagare il canone anche se la tv è del proprietario dell’appartamento. Conta, infatti, la detenzione dell’apparecchio tv, non la proprietà;

– Bidelli che vivono nelle scuole; Portieri che risiedono nella casa data a disposizione dal condominio, titolare dell’utenza elettrica;

– Figli che abitano nella seconda casa dei genitori e hanno lì la residenza, ma la luce è intestata ad uno dei genitori. I figli, avendo la residenza anagrafica nella seconda casa dei genitori, costituiscono un’autonoma famiglia anagrafica e sono, quindi, ​tenuti al pagamento del canone. Ma essendo la luce intestata ai genitori, devono pagare in unica soluzione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.