BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Piario si fa “Formazione alla Politica”: cinque incontri tra storia e cultura

L'associazione culturale “Il Testimone” li ha organizzati in collaborazione con l'amministrazione comunale in ogni mercoledì di novembre: dall'Italia liberale alla Seconda Repubblica con il docente Giovanni Cominelli.

L’associazione culturale “Il Testimone”, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Piario, ha organizzato un ciclo di cinque lezioni di “Formazione alla politica”.

Il docente di storia e filosofia Giovanni Cominelli nella Sala del Consiglio Comunale in via Monsignor Speranza 25 partirà dall’Italia liberale per concludere il percorso alla Seconda Repubblica.

Perchè un corso di Formazione alla Politica?

L’Associazione Culturale “Il Testimone” spiega: “Da quando ci siamo costituiti tre anni fa, abbiamo organizzato numerosi momenti di discussione sulle questioni pubbliche più rilevanti, ai fini della formazione alla cittadinanza attiva.

Nel corso di questa attività abbiamo verificato che l’indifferenza o addirittura l’ostilità verso la politica, verso i politici, verso gli amministratori, sono piuttosto diffuse. Potremmo discutere a lungo e in profondità sulle cause di questa tendenza. Ma a noi pare più utile cercare di rovesciarla. Perché ‘politica’ vuol dire governare e risolvere problemi.

É facilissimo protestare, dire No, opporsi comunque, sul piano locale o nazionale. Ma resta aperto il problema di chi e come governa, di chi impara a governare e di chi è preparato a farlo. Anche la politica, come ogni altra attività umana, richiede competenze. Oggi siamo arrivati al paradosso che la maggior competenza richiesta a chi si candida per una qualsiasi elezione è quella di non averne nessuna!

Venuta meno la funzione formativa e educativa delle parrocchie – per lo più attente al volontariato sociale, ma distaccate dalla politica – e dei partiti, non sembra esserci più un ambito culturale che prepari una classe dirigente competente e rispettosa dell’etica pubblica.

I territori vengono lasciati alle pulsioni, alle passioni, alle rabbie del momento e, perciò, senza una classe politica all’altezza, abbandonati al declino economico-sociale.

Pertanto pensiamo che sia interesse condiviso dei cittadini, delle forze economiche e sociali, dei partiti impegnarsi nella formazione e nella selezione della classe politica, magari nella prospettiva della fondazione di una SCUOLA DI  FORMAZIONE POLITICA, alla quale partecipino amministratori, politici, imprenditori, insegnanti, studenti universitari e delle superiori.

Nell’immediato abbiamo quindi deciso, in coerenza e continuità con le iniziative culturali finora svolte, di proporre un corso di formazione culturale alla politica”.

Il programma completo:

  • Mercoledì 2 novembre, ore 20: L’Italia liberale (1861-1922)
  • Mercoledì 9 novembre, ore 20: L’Italia fascista (19222-1943)
  • Mercoledì 16 novembre, ore 20: La fondazione e la fioritura della Repubblica (1943-1967)
  • Mercoledì 23 novembre, ore 20: Il decennio del nostro scontento (1968-1978)
  • Mercoledì 30 novembre, ore 20: Dall’assassinio di Moro alla Seconda Repubblica (1978-2016).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.