BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La nuova Foppa parte col botto: Bisonte schiacciato, arrivano i primi tre punti

Ventitre anni di A1 e non sentirli. Perché l’emozione del primo giorno è sempre come quella della prima volta. E la Foppapedretti, che scende in campo con un nuovo look in un PalaNorda dal nuovo look, brilla di emozione.

Tante le novità in campo e fuori: tanti volti nuovi, da Kasia Skowronska a Suelen, da Partenio a Guiggi fino a Popovic, tutte buttate in campo dal primo minuto. E poi il video check, niente più time out tecnico, una nuova accattivante divisa per la Foppapedretti che spicca sul taraflex, la Tribuna Est a sovrastare dall’alto. E poi finalmente il fischio d’inizio.

Bergamo inizia con Partenio, Popovic, Guiggi, Lo Bianco, Sylla, Skowronska e Suelen (L). Firenze con Sorokaite, Enright, Bonciani, Melandri, Repice, Pietrelli e Parrocchiale (L). Si gioca in equilibrio fino al 7 pari ma poi la Foppapedretti ingrana la marcia e non lascia scampo a Firenze sotto i colpi di Skowronska e Sylla e con i muri di Popovic.

Secondo set e primo video check che cambia la decisione arbitrale: una battuta di Lo Bianco data fuori è in realtà in campo. Sono Sylla e le centrali Guiggi e Popovic a mettere a terra i palloni che valgono il due a zero, mentre Partenio lavora in ricezione, Suelen difende e Paola Cardullo torna in campo per riassaggiare il sapore della sfida.

Il Bisonte però non ci sta, si oppone con i colpi di Sorokaite, si tiene agganciata alle rossoblù, agguanta la parità al ventiduesimo punto e subito sorpassa. Si gioca una palla set con Melandri al servizio, ma Skowronska la annulla. Non si lascia però sfuggire la seconda occasione e Sorokaite riapre la gara.

La Foppapedretti, però, vuole regalare una festa al suo pubblico e così mette in scena tutto il repertorio: ace con Guiggi, difese mozzafiato con Suelen, addirittura un recupero di piede di Guiggi che porta al punto. E poi Lo Bianco a orchestrare l’attacco e Skowronska a chiudere d’astuzia. Mori mette a terra il punto della vittoria ed è 25-13, tre a uno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.