BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mika a Bergamo per il pigiama party: “Amo Città Alta, sembra un film Disney”

Il cantautore britannico è arrivato al Relais San Lorenzo di Bergamo Alta intorno alle 18.30: "La adoro, è bella come certe zone della Toscana o del Piemonte

Grande folla in Città Alta nella serata di giovedì 13 ottobre per l’arrivo di Mika, a Bergamo per registrare la sigla e alcuni video per CasaMika, in programma a novembre su RaiDue. Sono circa 1800 coloro che si sono iscritti all’evento e che si sono presentati in pigiama già nel tardo pomeriggio in Piazza Vecchia.

Mika

Il cantautore britannico è arrivato al Relais San Lorenzo di Bergamo Alta intorno alle 18.30, complice il traffico che dal Piemonte ha allungato i tempi previsti per il suo arrivo a Bergamo. Alle 20.30 appuntamento in piazza Vecchia per il tanto atteso pigiama party, annunciato solo una settimana fa sulla sua pagina Facebook e che ha registrato ben 1800 iscritti in meno di 48 ore.

Mika, innanzitutto perché Bergamo?

Perché sono venuto qui quasi tre anni fa per la prima volta e mi ha colpito tantissimo Città Alta e mi sono detto “non dobbiamo andare in Toscana o nei piccoli paesi del Piemonte, la bellezza sta a soli 40 minuti da Milano”. Mi è piaciuta tantissimo Bergamo Alta. Bergamo Alta sembra una cosa che esce da un film Disney, mi ricorda l’apertura della Bella e la Bestia. E io mi sono fatto un’opinione un po’ strana di Bergamo perché diverse persone della mia “squadra” sono bergamaschi: quella di gente che lavora tantissimo, grandissimi lavoratori.

Veniamo a stasera: che cosa si registra in piazza Vecchia?

Stasera registriamo la chiusura della seconda puntata. Sembra più un film ciò su cui stiamo lavorando, non un one-man show normale: abbiamo iniziato a Roma registrando un giorno intero per fare un pezzo di 6 minuti che fa parte della terza puntata. Abbiamo voluto delle location particolari, quasi fossero luoghi da film di Michel Gondry, posti che fossero belli e non scontati. Piazza Vecchia non è così conosciuta come altri luoghi più turistici d’Italia. Con questa logica siamo stati ad Aosta, poi appunto a Bergamo, domani toccheremo Rimini, ma abbiamo girato a Catania, a Roma, Napoli, Bologna, Modena. È il viaggio di uno straniero lungo tutta l’Italia.

Ma potrebbe vivere in una città come Bergamo?

Io ho sempre voluto vivere in una città più piccola vicino a una grande città, perché per me sarebbe ideale. È un discorso che facciamo spesso tra di noi: Bergamo versus Monza o Como. Ma il problema è che io sono sempre e costantemente in ritardo: solo se potessi avere un elicottero a pedali (così non inquina e costa poco) potrei permettermi di vivere fuori Milano.

A Bergamo si sono iscritti 1800 persone: una bella risposta…

Credo che siano tutte persone che vogliono fare parte di qualcosa, anche fuori dalla normalità. C’è voglia di sospendere la realtà e di far parte di qualcosa di coinvolgente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.