BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Male Berisha e Zukanovic, bene Kessie, Caldara e Kurtic: come tornano gli atalantini dalle convocazioni

Sono stati ben nove gli atalantini impegnati con le rispettive nazionali nell'ultima settimana, chi per raggiungere l'Europeo Under 21, chi invece per proseguire la strada verso il Mondiale in Russia del 2018

Chi sale e chi scende, anche durante la pausa del campionato. Sono stati ben nove gli atalantini impegnati con le rispettive nazionali nell’ultima settimana, chi per raggiungere l’Europeo Under 21, chi invece per proseguire la strada verso il Mondiale in Russia del 2018.

Missione compiuta per gli azzurrini di Gigi Di Biagio, che hanno raggiunto l’Europeo di categoria grazie allo 0-0 rimediato in trasferta contro la Lituania. Partita tutt’altro che facile per gli italiani, che ha visto tra i titolari un ottimo Mattia Caldara assieme ad Alberto Grassi e Andrea Conti, comunque positivi. Andrea Petagna è entrato nei minuti finali per cercare di scardinare la difesa di casa, sfiorando perfino il gol a meno di 5′ dalla fine. Solo tribuna per Roberto Gagliardini.

Nazionale

Impegnati per le qualificazioni ai Mondiali 2018 altri quattro nerazzurri: lo sloveno Jasmin Kurtic, il bosniaco Ervin Zukanovic, l’albanese Etrit Berisha e l’ivoriano Franck Kessie.

E’ andata bene, ma poteva andare ancora meglio a Kurtic e alla sua Slovenia. Sabato 8 la bella vittoria per 1-0 sulla Slovacchia (l’atalantino è stato sostituito al 72′), martedì 11 la grande prova contro l’Inghilterra che ha però portato solo un pareggio grazie alle strepitose parate di Joe Hart, portiere del Torino.

Nazionali

Male invece Zukanovic, impiegato dal ct bosniaco solo per la trasferta in terra belga di venerdì 7 ottobre: 4-0 per Lukaku e compagni e prova largamente insufficiente per l’atalantino, lasciato in panchina lunedì 10 durante la vittoria della Bosnia (2-0) su Cipro.

Doppia prova in chiaroscuro, invece, per Berisha. Il portierone nerazzurro non ha corso grossi rischi durante la trasferta vittoriosa (2-0) in Liechtenstein, ma è stato poi protagonista in negativo nella gara interna di domenica 9 con la Spagna, durante la quale un suo rinvio errato ha consegnato nei piedi di Vitolo la palla che ha dato il la all’azione dell’1-0 (di Diego Costa) che ha rotto gli equilibri di una partita che, chissà, avrebbe anche potuto avere un epilogo ben diverso rispetto al 2-0 con il quale è andata in archivio.

Nazionali

Bene, infine, Kessie, titolare per l’intero match che il suo Costa d’Avorio ha nettamente vinto 3-1 contro il modesto Mali.

Il centrocampista ex Cesena ha fornito la solita prova di sostanza e qualità sulla mediana, senza commettere nessun tipo di sbavatura.

Nazionali

Tutti gli atalantini impegnati con le rispettive nazionali sono già rientrati a Zingonia tra martedì e mercoledì, riprendendo il lavoro con il resto del gruppo.

Per la partita di domenica contro la Fiorentina (fischio d’inizio alle 12.30), Gasperini avrà l’intero gruppo a disposizione, eccezion fatta per Konko, che anche mercoledì si è allenato a parte, e per il lungodegente Suagher.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.