BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza: il Comune lancia l’Osservatorio Partecipato permanente, pronti ad assumere 5 agenti di Polizia locale video

Il Comune di Bergamo lancia l'osservatorio partecipato sulla sicurezza, un organo permanente, previsto dalle linee di mandato dell’Amministrazione, e che si riunirà almeno due volte all’anno per raccogliere e analizzare le principali criticità dal punto di vista della sicurezza in città e formulare proposte di intervento.

È un assessore alla sicurezza che non cede di un millimetro, il vicesindaco Sergio Gandi parte lancia in resta attaccando la Lega presentando l’Osservatorio partecipato sulla sicurezza in città, nato al termine del “viaggio” nei quartieri sui temi della sicurezza.

“Dopo i sette incontri che si sono svolti dal 20 settembre al 4 ottobre scorso in sette diverse zone della città, da Boccaleone-Celadina, Città Alta, San Tomaso-Malpensata, Monterosso-Valtesse, Colognola-Grumello, Redona-Borgo Palazzo, e Longuelo-Loreto – afferma Gandi – sentire sostenere dal consigliere comunale Alberto Ribolla della Lega Nord che il centro cittadino è stato trascurato nell’ambito del tour sulla sicurezza è davvero paradossale. I 7 incontri in calendario nei quartieri sono costruiti sulla struttura delle reti sociali attualmente presenti nella città di Bergamo. Il centro per il momento non presenta una propria rete sociale. Ma questa mancanza non rappresenta comunque un problema: già nelle scorse settimane ho avviato contatti con i comitati del centro, in particolare con quelli di zone come via Quarenghi, della Stazione ferroviaria e di via Moroni, per organizzare ulteriori incontri sul tema della sicurezza. Ho incontrato alcuni commercianti da piazzale Marconi, di via Paglia, di via Quarenghi, via Moroni e San Bernardino. Sono stato di persona dalla farmacista del Quadriportico. Ho chiesto al consigliere di Ribolla, che sostiene di essere stato contattato e sollecitato da alcuni cittadini, di organizzare un incontro con loro. Se l’intento è parlare seriamente di sicurezza e individuare e applicare misure sono pronto ad incontrare tutti, non mi pare che gli ultimi due assessori del Carroccio alla sicurezza, Invernizzi e Bandera, abbiamo mai promosso incontri coi cittadini, né abbiamo adottato misure per contrastare il degrado”.

È in questa ottica che il Comune di Bergamo lancia l’osservatorio partecipato sulla sicurezza, un organo permanente, previsto dalle linee di mandato dell’Amministrazione, e che si riunirà almeno due volte all’anno per raccogliere e analizzare le principali criticità dal punto di vista della sicurezza in città e formulare proposte di intervento. Uno strumento di grande importanza, che permette all’Amministrazione di interagire ancora di più sul tema con i territori, i quartieri e i cittadini.

L’Osservatorio si comporrà di circa 50 persone, tra rappresentanti dell’Amministrazione e cittadini: oltre all’Assessore alla sicurezza Sergio Gandi, all’Assessore alla Coesione Sociale Maria Carolina Marchesi e agli ufficiali della Polizia Locale del Comune di Bergamo, al tavolo siederanno anche tutti gli operatori di quartiere, un rappresentante di ogni rete sociale presente in città, alcuni rappresentanti di associazioni e comitati di cittadini e commercianti. L’istituzione dell’Osservatorio sarà affidata a una delibera che sarà approvata nelle prossime settimane.

“L’Osservatorio Partecipato è uno dei punti qualificanti delle nostre linee di mandato sul tema della sicurezza: – spiega il ViceSindaco e Assessore alla Sicurezza Sergio Gandi – sarà istituito entro la fine di questo mese e sarà uno strumento utilissimo per l’Amministrazione, compimento di quel giro dei quartieri che abbiamo appena completato sul tema della sicurezza. Grazie a questa iniziativa i cittadini e i comitati potranno collaborare in modo sempre più fattivo ed efficace con l’Amministrazione sui problemi della sicurezza in città, ma anche potranno dare indicazioni in tempi brevissimi sugli effetti delle azioni che il Comune mette in campo nei quartieri per la gestione delle criticità.”

Non si tratta dell’unica novità nell’ambito dell’impegno del Comune di Bergamo nell’ambito della sicurezza: è di qualche giorno fa la notizia che l’Amministrazione potrà finalmente assumere nuovi agenti di Polizia Locale. Entro la fine del 2016 il Comune pubblicherà il bando per l’assunzione di cinque nuovi agenti: una bella notizia per il Comando di via Coghetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.