BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Hospitality management, il caso Falkensteiner alla Fiera di Bergamo fotogallery

Il 29 e 30 settembre scorso la Fiera di Bergamo ha ospitato la 16esima edizione di NF Travel & Technology Event e la terza di Tourism Investment, eventi nazionale dedicato al mondo del real estate turistico ideato e promosso da R&D hospitality e About Hotel: ha portato la sua testimonianza anche Falkensteiner Hotels & Residences.

Il 29 e 30 settembre scorso la Fiera di Bergamo ha ospitato la 16esima edizione di NF Travel & Technology Event e la terza di Tourism Investment, eventi nazionale dedicato al mondo del real estate turistico ideato e promosso da R&D hospitality e About Hotel.

In particolare in quell’occasione si è parlato di hospitality management e lì abbiamo incontrato Stefania Amodeo che da otto anni guida il marketing Italy di Falkensteiner Hotels & Residences, gruppo alberghiero leader e d’eccellenza a livello europeo con 32 strutture a 4 e 5 stelle in sei Paesi, occupandosi di tutte le strutture internazionali con focus sul mercato italiano.

Stefania

La catena comprende quattro proposte: il Wellness Hotel, dove il design sposa il relax; Family Hotel con area SPA per genitori e miniclub; City Hotel, nel cuore delle città più belle; i 5 stelle della Premium Collection per momenti esclusivi.

Nati da una pensione del Sud Tirolo nel 1957, grazie a Maria e Josef Falkensteiner, gli hotel Falkensteiner sono diventati sempre più frequentemente meta dei turisti bergamaschi: in particolare dal 1995 quando, con l’ingresso in società al fianco di Erich e Andreas Falkensteiner di Otmar Michaeler e con la fondazione del gruppo FMTG (Falkensteiner Hotel Management and Michaeler & Partner), il gruppo ha iniziato ad espandersi sui mercati esteri e a consolidare quello interno.

Ultimamente lo sviluppo si è concentrato prevalentemente su quest’ultimo mercato che, oltre agli hotel in Alto Adige, ha visto nascere le strutture di Jesolo e Capo Boi, nel segmento 5 stelle, e sul Lago di Garda.

“Senza dubbio uno degli aspetti più apprezzati dai nostri clienti bergamaschi e non solo è la nostra ricerca del benessere – spiega Stefania Amodeo – Falkensteiner con la sua filosofia Acquapura Spa ha ancora una volta sviluppato un progetto pioneristico nell’area del wellness. Ma il benessere è anche il rapporto dell’Uomo con l’Ambiente, la delicata interazione tra i due che per noi è fondamentale. Solamente attraverso la cura del dettaglio, lo studio del paesaggio, il contatto con la natura e la cultura locale l’accoglienza diventa celebrazione. E noi vogliamo celebrare l’Ospite, perché è la vera meta di una visione lunga 60 anni, partita con un B&B ed oggi un esempio di eccellenza nell’hotel industry”.

La partecipazione di Falkensteiner alla Fiera di Bergamo era motivata dall’importanza di portare la propria testimonianza di come competenze e capacità manageriali di pari passo con l’evolvere del business: ma per sviluppare maggiormente skills e know how il gruppo FMTG ha creato anche un’Accademia interna in contatto con le migliori Università fornendo percorsi di crescita professionale ai collaboratori.

Dagli incontri a NF Travel & Technology Event e Tourism Investment è emerso come il marketing nell’hotellerie veda un ritmo di cambiamento velocizzato: “Il web & social marketing assorbono gran parte delle attenzioni, così come nella rete si giocano partite di competizione completamente differenti rispetto al marketing tradizionale – spiega Amodeo – Non ci si scontra più con una concorrenza lineare, oggi l’ecommerce e i canali di visibilità del web, raggruppamenti targetizzati e clusterizzati nei portali, portano lo studio della competizione e il benchmark ad altri livelli. Nelle P del marketing, “position” ha assunto tutt’altra declinazione. Esistono un mondo reale e uno virtuale con cui fare i conti a volte si sovrappongono, altre no. L’abilità del sales&marketing manager oggi deve essere moltiplicata perché l’attacco, ma anche le opportunità, giungono da più fronti. La conversione stessa delle azioni di marketing va misurata oggi con molti più strumenti. I canali booking sono moltiplicati, tra quelli diretti OTA e metaportali. Gli intermediari iniziano ad affollare il panorama spingendo a scelte strategiche veloci e ponderate”.

E in questo panorama, quali sono le scelte vincenti di Falkensteiner: “La crescita mirata è parte integrante della vision – conclude Amodeo – Costanza nel perseguire standard di qualità, continua ottimizzazione del prodotto e dei servizi sono i nostri punti d forza. Creiamo prodotti destinati ad un preciso target e a quel target ci rivogliamo esplorando tutte le possibilità, dal marketing esperienziale, alle nuove frontiere del turismo sensoriale; dall’attenzione alla biosostenibilità alle scelte di design; dalla key word benessere alle sue applicazioni in tutti gli ambiti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.