BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pradalunga-Torre de Roveri, code sulla provinciale: “Un’ora per arrivare a lavoro”

La lettera di protesta di un cittadino bergamasco sulla situazione viabilistica che da circa tre settimane interessa la provinciale che da Pradalunga porta a Torre de Roveri

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un cittadino bergamasco, Alessandro Bergamelli, per quanto riguarda la situazione viabilistica che da circa tre settimane interessa la provinciale che da Pradalunga porta a Torre de Roveri. Il lettore scrive della sua personale odissea per raggiungere il posto di lavoro, lamentando code e disagi per gli automobilisti che scendono dalla Valle Seriana.

“A causa di un cantiere vicino a Gavarno, volevo segnalare quanto sia difficoltosa la viabilità sulla provinciale che da Pradalunga porta a Torre de Roveri, in prossimità dell’ingresso della galleria Montenegrone. Sono ormai 20 giorni che la viabilità è pessima, ma ieri mattina è stata da record.

Sono partito dalla zona delle poste di Pradalunga intorno alle 8, e per arrivare al ponte vecchio di Nembro, circa 2 chilometri di strada, ho impiegato 28 minuti. Sono arrivato nel mio ufficio, che si trova nella zona industriale di Pedrengo, alle 9.

Sui cartelli che segnalano l’inizio dei lavori c’è scritto che questi sarebbero terminati il 9 ottobre. Ieri era il 10. Com’è possibile? Chi amministra, chi pianifica questi interventi manutentivi ordinari e straordinari e chi si occupa della viabilità merita ancora la nostra fiducia? Chi paga il mio ritardo e quello degli altri lavoratori che erano in coda per il danno economico subito? Chi pensa alle necessità degli automobilisti che scendono dalla Valle Seriana?

Coloro che si occupano della pianificazione di questi interventi avevano tutta l’estate per aprire e chiudere un cantiere, ma come al solito si è aspettato l’inizio delle scuole. Mi chiedo se fosse veramente impossibile lavorare la sera e sgomberare i mezzi di giorno, come hanno fatto intelligentemente per altre opere pubbliche alcuni Comuni. Ritengo che a volte manchi il buonsenso, tecnico e amministrativo. Inoltre, vorrei sapere quando termineranno realmente i lavori”.

Alessandro Bergamelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.