BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Manifestazioni nella chiesa inagibile dal 2014, Prevedini invoca chiarezza

Secondo l'ex sindaco Giuseppe Prevedini l'edificio sarebbe stato dichiarato inagibile dal 2014 ma, nonostante ciò, sarebbe invece stato utilizzato per ospitare alcuni degli eventi della manifestazione "Noi Caravaggio".

Sarà presentata in occasione del prossimo consiglio comunale la mozione attraverso la quale, la minoranza dell’ex candidato sindaco Augusto Pirovano, chiederà alla giunta del primo cittadino Claudio Bolandrini di dare conto sullo stato di agibilità in cui versa la chiesa di San Giovanni Battista.

Secondo l’ex sindaco Giuseppe Prevedini, infatti, l’edificio che si staglia a lato della centrale via Roma la cui costruzione risale al XVI-XVII secolo, sarebbe stato dichiarato inagibile dal 2014 ma, nonostante ciò, uno degli spazi pertinenti alla chiesa sarebbe invece stato utilizzato per ospitare alcuni degli eventi della manifestazione “Noi Caravaggio”.

Il fatto non è però passato inosservato dai lumbard, i quali, pretendono delucidazioni in merito.

“Presenteremo quella mozione – dichiara Prevedini – affinché venga fatto il punto sul grado di staticità della chiesa di San Giovanni Battista. Chiederemo, visto che lo stabile è stato dichiarato inagibile nel 2014, se, effettivamente, è stato effettuato o meno il collaudo per constatarne la sua staticità. Il tutto senza che venga, però, trasformato in polemica”.

Per garantire la piena sicurezza dell’edificio, rimarrebbero da compiere alcune verifiche strutturali su dei pilastri. Interventi che, l’amministrazione Prevedini, non era riuscita a portare a termine a causa dei rigidi paletti del patto di stabilità, infatti: “In passato – continua l’ex sindaco – abbiamo speso circa 1,2 milioni di euro per il rifacimento di tutti i tetti, delle scalinate e per il riconsolidamento di parte della sagrestia. Per il recupero definitivo ci vorrebbero altri 500-700mila euro, una cifra che, al tempo, non siamo riusciti a garantire a causa dell’entrata in vigore del patto di stabilità. Per questo, dal 2014 la chiesa non è stata più utilizzata per ospitare eventi o, almeno, fino a poco tempo fa visto che, recentemente, è stata occupata dalla manifestazione ‘Noi Caravaggio'”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.