BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dimmi come scarabocchi e ti dirò chi sei: il libro di Claudia Leidi Pandini

Verrà presentato il 28 ottobre alla Feltrinelli l'originale è simpatico libro della grafologa di Bergamo

A chi durante una telefonata, una lezione, una riunione o una conversazione non è mai capitato di prendere carta e penna e iniziare inconsciamente a scarabocchiare segni apparentemente senza senso?

E invece quei segni dicono moltissimo di noi, della nostra personalità, del nostro umore del momento e sono i protagonisti di “Occhio allo scarabocchio”, primo libro della bergamasca Claudia Leidi Pandini, consulente grafologa per la Procura e il Tribunale di Bergamo, per Uffici Risorse Umane di grandi aziende e trainer grafologico per manager e personaggi pubblici.

“Un lavoro stimolante che si divide tra l’ambito giuridico e quello personale – racconta – La parte più intrigante è stilare i profili della personalità tramite l’analisi della grafia: si entra nell’intimo delle persone. Prima di questo libro non mi ero mai resa conto di scarabocchiare: poi un giorno, durante una telefonata con la collega, ho riempito un’intera pagina. Un fatto che mi ha colpita molto e che mi ha spinta a riprendere degli studi che avevo fatto negli anni, approfondendo proprio quell’aspetto: era anche un periodo dove non dormivo molto e ho preso l’occasione per riordinare le idee e scrivere”.

Figure geometriche piane e solide, cuori, fiori, casette, lettere annerite, baffi disegnati, ripetizione seriale del proprio nome, greche: “Da ognuno di questi segni si può capire qualcosa delle personalità di ognuno di noi, anche se non bastano per tracciare un profilo completo. Nel momento in cui scarabocchiamo interviene il nostro inconscio, è un gesto incontrollato che esprime ciò che stiamo provando e vivendo in quell’istante”.

La prefazione del libro, pubblicato dalla Bolis Edizioni, è Di Jocelyn, già amato conduttore di Radio MonteCarlo, oggi regista e ideatore di programmi in tv: “Uno scarabocchiatore seriale – confida Claudia Leidi Pandini – Ci siamo conosciuti per lavoro, avendomi chiesto una consulenza per corrispondenza. Ci siamo legati da quando ho analizzato lo stralcio di uno scritto riferendogli aspetti della sua personalità che nessuno poteva sapere”.

Nel libro ogni scarabocchio, con tanto di illustrazione, ha la sua spiegazione: “In generale i segni morbidi esprimono serenità, quelli spigolosi nervosismo. Poi ci sono tantissime sfaccettature: la posizione nel foglio dove viene fatto, la pressione sulla penna, la dimensione”.

Ti scopri a disegnare dei cubetti? Tendi a fare i baffi alle foto dei visi? Metti in fila tanti cuoricini? Ecco il libro di Claudia Leidi Pandini dà una spiegazione del momento che stai vivendo.

Già acquistabile sul sito della casa editrice, “Occhio allo scarabocchio” sarà presentato al pubblico venerdì 28 ottobre alle 18.30 alla Feltrinelli di Bergamo.

Occhio allo scarabocchio

Autore: Claudia Leidi Pandini

Editore: Bolis Edizioni

Pagine: 108

Formato: 15 x 20

Prezzo: 14 euro

https://www.youtube.com/watch?v=DBaQxLZYhZw

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.