BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviolo-Villa d’Almé, la Lega va all’attacco in Provincia: “A quando i lavori?”

I consiglieri della Lega Nord che siedono in Consiglio Provinciale – Gianfranco Masper, Andrea Capelletti, Santo Giuseppe Minetti e Giorgio Valoti – hanno depositato un’interrogazione riguardante la realizzazione della Treviolo-Villa d’Almè.

I quattro consiglieri del Carroccio chiedono al Presidente della Provincia Matteo Rossi, visto: “In data 2 ottobre scorso il Sindaco di San Pellegrino Terme, a nome di altri 52 Amministratori della Valle Brembana ha inviato alla sua attenzione una lettera intesa a sollecitare la convocazione di un incontro richiesto oltre sei mesi prima.

Con una lettera datata 18 marzo 2016, infatti, i 52 Sindaci avevano sollecitato un incontro urgente per conoscere gli intendimenti della Provincia in ordine al completamento della tangenziale sud, nei tratti Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almé”.

Gianfranco Masper che guida il gruppo afferma: “Già nel mese di febbraio 2015, in occasione di un incontro organizzato dal Comune di Villa d’ Almè il Consigliere Provinciale delegato alla viabilità aveva assicurato il proprio interessamento per una rapida ripresa dei lavori. Per questo motivo chiediamo: di informare il Consiglio sui motivi che l’ hanno portata ad ignorare per così lungo tempo tale richiesta provocando la giusta reazione indignata di tutti gli amministratori firmatari; di informare il Consiglio circa lo stato di fatto dei lavori. Inoltre vorremmo sapere se è intenzione della Provincia portare a termine il progetto del tratto Treviolo-Paladina, così come risulta da progetto appaltato alla Fabiani Spa, ovvero se intende modificarlo, così come richiesto dai Sindaci di Paladina, Valbrembo e Mozzo a tempo scaduto. Se, contrariamente a quanto dichiarato dal Consigliere Gandolfi, corrisponde al vero l’affermazione del Sindaco di San Pellegrino Terme, che la progettazione del tratto Paladina-Villa d’Almè è stata assegnata tre anni fa, con gara, alla società Pro Iter di Milano senza che questa, peraltro abbia dato seguito all’incarico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea Scania

    Leggere che la Lega chiede info e sollecita, mi fa ricordare la battuta che….E’ SEMPRE IL BUE CHE DICE CORNUTO ALL’ASINO!!!
    Che ha fatto l’amministrazione Pirovano oltre al cambio del colore del gonfalone, da giallo/rosso a verde?
    Lungi da me da elogiare lo staticismo delle amministrazioni che governano provincia e comune (fatto poco e quel poco, anche male), però che sia la Lega a lamentarsi di inadempienze….. Mamma mia