BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In centinaia allo sportello Cisl per l’orientamento al lavoro

Venerdì un convegno regionale per il bilancio dell'attività

Più informazioni su

Negli ultimi anni, in provincia di Bergamo si sono persi oltre 15.000 posti di lavoro. Nello stesso periodo, solo 7550 persone “espulse” hanno ritrovato un’occupazione.
“In un contesto di grande difficoltà – dice Giacomo Meloni, segretario provinciale della CISL -, il nostro sindacato ha ritenuto opportuno, anche nel contesto delle scelte attuate a livello regionale dalla confederazione sindacale, di attivare lo Sportello Lavoro. Qui, le persone trovano un punto di ascolto e di attenzione, vengono aiutate con l’ausilio di colloqui informativi e accompagnate alla redazione di un curriculum, all’orientamento formativo con l’ausilio dello IAL, alla ricerca attiva del lavoro”.
Più di 200 persone hanno contattato in questi mesi il Servizio Orientamento lavoro della CISL di Bergamo, il servizio attivato dal sindacato di via Carnovali lo scorso maggio, “per essere un punto di riferimento per le persone che cercano o hanno perso il posto di lavoro, per fornire un aiuto a reinserirsi in un mercato del lavoro sempre più selettivo, anche a seguito della crisi sistemica che in questi anni ha profondamente colpito il nostro territorio, che ha visto ridursi il numero di attività e imprese attive oltre che le persone occupate, e che solo in parte hanno trovato”.
“Ad oggi – informa Isabel Perletti, operatrice del servizio – si sono rivolte allo sportello orientamento lavoro130 persone ( suddivise equamente fra italiani e stranieri) provenienti da diverse categorie professionali, di cui 85 uomini e 45 donne. A queste vanno aggiunte 70 lavoratrici del settore domestico ( in questo caso per il 99% donne), in quanto lo sportello lavoro CISL intende continuare l’esperienza avviata tempo fa di incontro fra domanda e offerta di lavoro per le assistenti famigliari e le famiglie bergamasche, portando così a 200 il numero delle persone incontrate”.
L’impegno di questi mesi dello sportello ha indotto la CISL ha incrementare l’organico assumendo in stage per sei mesi una giovane neo diplomata da affiancare alla responsabile.
“L’iniziativa della Sportello si inserisce in una strategia più ampia che la CISL vuole mettere in campo per avere un maggiore ruolo sul versante del mercato del lavoro e della formazione – dice Ferdinando Piccinini, segretario generale del sindacato di via Carnovali. Essere soggetto protagonista in questo ambito significa cogliere i nuovi bisogni di rappresentanza che emergono dall’universo dei giovani e dalle persone più deboli e in difficoltà nella ricerca del lavoro e nelle transizioni lavorative”.
Lo sportello lavoro svolgerà un ruolo di accoglienza, ascolto e informazione, opererà su colloqui orientativi e di supporto alla redazione di curriculum vitae e alla ricerca attiva del lavoro. L’aspetto della formazione poi sarà fondamentale per costruire un adeguato profilo professionale più “spendibile” sul mercato del lavoro
“Il nostro obiettivo è stare al passo con il mondo del lavoro che cambia – conclude Meloni. L’azione dello sportello di Bergamo, tra l’altro, segue una logica di rete, facendo parte del “sistema” della CISL Lombardia, per dare alle persone le migliori risposte possibili e, soprattutto, non lasciarle mai sole”.
Infatti, dallo scorso maggio, la CISL regionale ha “sponsorizzato” un servizio attivo in tutta la regione grazie a una rete di 22 sportelli territoriali e 20 operatori dedicati.
Sportello Lavoro CISL Lombardia sarà presentato ufficialmente venerdì 7 ottobre, dalle ore 9.30 presso la sede regionale di via Vida 10 a Milano, nel corso dell’iniziativa “Lo Sportello lavoro CISL c’è”, un’occasione per lanciare spunti di riflessione sulle strategie da adottare per affrontare e vincere la sfida delle politiche attive. Nel corso della mattinata saranno presentate le testimonianze degli operatori degli sportelli e di alcuni utenti.
Alle ore 11 tavola rotonda “La sfida delle politiche attive”, con: Giuseppe Saronni, segretario regionale CISL Lombardia, Valentina Aprea, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lombardia, Maurizio Del Conte presidente Anpal, Gigi Petteni segretario nazionale CISL. Concluderà i lavori della mattinata Osvaldo Domaneschi, segretario generale CISL Lombardia.
Lo sportello lavoro CISL di Bergamo è aperto dal lunedì venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e il Sabato dalle 8,30 alle 12. È preferibile telefonare per l’appuntamento al numero 035 324 115.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.