BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La provocazione: a Lallio San Bernardino come Renzi, elargisce sacchi da 80 euro

Politica, cronaca, storia, leggenda, satira e fede.

E’ un mix inedito quello che andrà in scena a Lallio il prossimo 6 ottobre, quando la figura del premier Renzi vestirà i panni di un santo amatissimo della tradizione francescana.

Lo scrittore e organizzatore di eventi Alessandro Bottelli ha ideato una formula per “reinventare” il ciclo di affreschi cinquecenteschi della chiesa di San Bernardino. E ha chiamato in causa la penna del disegnatore Emilio Giannelli, vignettista della prima pagina del Corriere della sera, per rileggere i dipinti dell’antica chiesa: così, per un “dispetto d’artista”, San Bernardino che aiuta i bisognosi può diventare Renzi che elargisce sacchi da 80 euro ai meno abbienti, la donna malata che attende la visita del santo può trasformarsi in un’Italia convalescente per un Renzi novello taumaturgo.

E così via, lungo tutta una serie di “quadri” che illustrano l’agiografia del santo toscano nei panni, non troppo ortodossi, dell’odierno politico suo corregionale.

Sacro e profano si intrecciano da sempre nella cultura e nella devozione popolare. Dall’epoca dei giullari e delle bibliae pauperum medievali, gli episodi della storia sacra e le narrazioni di ordinaria quotidianità e comicità convivono nel comune background delle nostre più antiche esperienze umane e letterarie.

Nel segno di questa tradizionale commistione tra “alto” e “basso”, “spirituale” e “terreno”, l’originale proposta intende giocare con le infinite possibilità della parola, della musica, delle arti visive e sceniche.

Senza troppo preoccuparsi di “lasciare stare i santi”, come vuole l’adagio popolare.

Nelle serate del 6 ottobre a Lallio (chiesa di San Bernardino, ore 21) e del 7 ottobre a Caravaggio (chiesa di San Bernardino, ore 21), andrà in scena “Orazione” un lavoro poetico-artistico-musicale con testi, musiche e disegni inediti composti per l’occasione.

Si tratta di una narrazione musicale confezionata con parole di Alessandro Bottelli, musiche di Riccardo Castagnetti, Giordano Bruno Ferri, Michele Gentilini, Fabio Locatelli, Ludovico Pelis, ispirata agli episodi della vita del santo e pensata per quintetto vocale, voce solista, chitarra.

Interpreti della serata saranno Altrevoci Ensemble, con la solista Elena Biagioni, lo strumentista Michele Gentilini e la voce recitante di Federica Cavalli.

Durante l’esecuzione, spiega Bottelli, “verranno proiettate le immagini relative ai vari affreschi che illustrano episodi della vita di San Bernardino, inframezzate dalle vignette d’arte create da Emilio Giannelli, delle vere e proprie creazioni d’arte.
A queste sono stati abbinati altrettanti sonetti in versi scritti dal poeta Luca Zanini che, a loro volta, interpreteranno le tavole del disegnatore”.
Lo spettacolo, prodotto da Come un fior di loto (Agenzia di cultura e spettacolo), è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.