BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gasperini sul caso-Sportiello: “Un giorno giocherà nel Napoli, la sua squadra del cuore”

Si sono fatte molto meno agitate le acque in casa Atalanta. I nerazzurri, dopo aver vinto contro il fanalino di coda Crotone, hanno trovato la migliore delle conferme contro il Napoli, spazzando lontano con i tre punti i fantasmi della crisi.

Gian Piero Gasperini è tornato a parlare di questo momento (finalmente) positivo, trattando anche diversi argomenti diventati più che spinosi dopo questa sua prima parte di avventura bergamasca.

Come per il caso-Sportiello, diventato a sorpresa secondo portiere dopo le frizioni avute col tecnico e la mancata cessione nell’ultimo giorno di mercato, ad agosto: “Sportiello è un tifoso del Napoli – ha commentato Gasperini a Radio CRC -, aveva la possibilità di arrivarci e questo l’ha forse distratto un po’. Un giorno, magari, ci giocherà da titolare”. 

Sul trionfo ottenuto contro i partenopei: “E’ stata una bella vittoria – ha spiegato il tecnico -. Mi auguravo che la squadra di Sarri potesse avere un calo dopo gli impegni ravvicinati, ed è stato così. Credo che effettivamente non sia stato il miglior Napoli quello che abbiamo affrontato. Siamo stati bravi a limitare il loro gioco, che è un gioco consolidato, che i calciatori interpretano benissimo. Napoli ha diverse qualità importanti, ha un’organizzazione di squadra incredibile e soprattutto riesce a sviluppare la propria manovra a centrocampo: domenica ha faticato molto,  non ha trovare i suoi soliti triangoli, i suoi soliti fraseggi e quindi è andato in difficoltà”.

Su Grassi, mai titolare in queste prime sei di campionato nonostante i tanti esperimenti fatti da Gasperini: “E’ arrivato fuori condizione – ha risposto il mister atalantino -. L’anno scorso, nella seconda metà di stagione ha giocato poco e ha anche subito un infortunio: Bergamo gli farà bene, così potrà crescere ancora”.

Infine, due battute su Kessie e Petagna: “Kessie è un talento – è stato il commento del Gasp -, quest’anno è partito davvero molto forte. Ma la mia speranza è che l’Atalanta possa offrire qualche talento alla nazionale italiana. Petagna? Sta esplodendo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.