BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Invito a Palazzo, Ubi Banca Popolare apre lo scrigno dei suoi tesori artistici

UBI Banca Popolare di Bergamo aderisce anche quest’anno alla XV edizione della manifestazione Invito a Palazzo con numerose iniziative previste per sabato 1 e domenica 2 ottobre.

Per UBI Banca Popolare di Bergamo Invito a Palazzo è divenuto un appuntamento tradizionale per aprire le porte della propria Sede e mostrare gratuitamente ai cittadini, agli appassionati e ai turisti le opere d’arte, gli arredi e i capolavori d’ogni epoca conservati nella propria Sede storica, normalmente chiusa al pubblico perché luogo di lavoro.

In aggiunta alla giornata nazionale prevista dall’ABI per sabato 1 ottobre, la Banca anche quest’anno ha deciso di estendere a domenica 2 ottobre l’apertura delle porte al pubblico.
I visitatori potranno ammirare il patrimonio artistico e architettonico conservato nel Salone della Sede storica di Piazza Vittorio Veneto e il nuovo allestimento di arte contemporanea.

Per l’evento è anche prevista la straordinaria ricostruzione del fregio di Andrea Mastrovito, “The Frieze of Love”, della misura di 1,40 metri di altezza per 18,40 metri di lunghezza, le cui tessere sono oggi sparse in diversi luoghi del mondo. Il fregio, infatti, è stato realizzato tra luglio e ottobre del 2009, tra Bergamo e New York, e presentato per la prima e unica volta nella sequenza completa presso la Foley Gallery, in Chelsea.

UBI Banca Popolare di Bergamo ne presenta l’intera ricostruzione: due tele originali – la prima Firing Squad proviene dalla Collezione della Banca, l’ultima …And Justice For All dalla Galleria Giuseppe Pero di Milano – aprono e chiudono il fregio, completato dalle riproduzioni a grandezza naturale delle tessere mancanti.
Ad accompagnare il fregio, la proiezione di un video in cui Andrea Mastrovito racconta in prima persona la genesi e la lettura dell’opera.

“Con la rinnovata adesione ad Invito a Palazzo – dichiara Giorgio Frigeri, Presidente di UBI Banca Popolare di Bergamo –, confermiamo il nostro impegno a sostenere, a promuovere e valorizzare la cultura, l’arte e la storia locale come processo di recupero e tutela della memoria e riaffermazione dell’identità locale. L’ampia offerta di questa edizione si inserisce nelle iniziative che la Banca da tempo realizza, quali il progetto “Art Up” e le “Domeniche in Santa Marta”, solo per citare le principali, sempre finalizzate alla conoscenza e alla condivisione con l’intera collettività del proprio patrimonio culturale”.

“Il nuovo allestimento della Sede storica della Banca – prosegue Osvaldo Ranica, Direttore Generale di UBI Banca Popolare di Bergamo – improntato sull’arte contemporanea vuole sottolineare la continuità del mecenatismo attuato nei 147 anni di storia e, tra le ultime acquisizioni, ci fa particolarmente piacere esporre “Firing Squad”, parte iniziale del fregio “The Frieze of Love” del giovane artista bergamasco Andrea Mastrovito conosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Si tratta di un inedito per l’Italia, eccezionalmente ricostruito interamente per l’occasione, a testimonianza della volontà della Banca di farsi promotrice delle eccellenze artistiche che sono state capaci di portare lustro a Bergamo oltre i confini nazionali”.

“L’idea di un fregio sull’amore – conclude Andrea Mastrovito – è scaturita sette anni fa da una dolorosa esperienza personale e, per dare senso alla rabbia e alla delusione di quel momento, decisi di far nascere qualcosa in maniera catartica: ecco che visualizzai un racconto sulla mia storia d’amore e nacque “The Frieze of Love”.

Le visite guidate gratuite proseguiranno nel Chiostro di Santa Marta e, in sinergia con Fondazione Bergamo nella Storia Onlus, il percorso di visita comprenderà anche l’ingresso con visita guidata gratuita alla Torre dei Caduti, entrambi elementi architettonici imprescindibili per un’approfondita comprensione del centro piacentiniano e della Città Bassa più in generale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.