BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è il tempo delle pere: la ricetta dolce con gocce di cioccolato

È il tempo delle pere: sode, succose e rinfrescanti: sono il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. L'offerta di questo frutto, simbolo dell'autunno, è in evidente e decisa crescita sia per varietà sia per quantità.

È il tempo delle pere: sode, succose e rinfrescanti: sono il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. L’offerta di questo frutto, simbolo dell’autunno, è in evidente e decisa crescita sia per varietà sia per quantità.

D’ora in avanti, per tutto l’inverno, si potrà contare su un’ottima merce, quasi esclusivamente di origine nazionale, la prima tra le varietà raccolte e quindi distribuite è la William, per passare poi all’Abate Fetel, a seguire, Decana del comizio kaiser e Conference. Queste sono le varietà più comuni, ma sulla piazza ne sono disponibili anche altre meno diffuse, ma altrettanto squisite.

Apprezzate da grandi e piccini, vantano numerose proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto, sono ricche di polifenoli, sostanze che svolgono una preziosa azione antiossidante e proteggono dai danni causati dai radicali liberi. Questa caratteristica le rende alleate nella prevenzione delle malattie cardiovascolari in quanto capaci di favorire l’elasticità e la tonicità delle pareti dei vasi sanguigni.

Inoltre, sono un vero e proprio concentrato di principi nutritivi, vitamine C e sali minerali: principalmente, abbondano di potassio, deputato al buon funzionamento del sistema nervoso, dei reni e del sistema linfatico, mentre grazie a un elevato contenuto di fibre, possono essere utili a regolarizzare l’intestino e a contrastare la stitichezza.

Ma non è tutto: generalmente le pere sono indicate nelle diete alimentari a causa di un’abbondante presenza di fruttosio, zucchero naturale che, oltre ad avere un alto potere dolcificante, riesce a dare energia e a saziare. Nella loro composizione, poi, spicca il boro, minerale che aiuta a trattenere il calcio e a contrastare i danni provocati dall’osteoporosi.

Secondo alcune ricerche, infine, il consumo di pere contribuirebbe a tenere sotto controllo la pressione sanguigna, a ridurre l’assorbimento degli zuccheri semplici e dei grassi, in particolare il colesterolo, e a migliorare il controllo glicemico.

Ingrediente estremamente versatile, in cucina le pere possono essere adoperate per preparare gustosi primi piatti, come il classico risotto pere, gorgonzola e noci, oppure per accompagnare ottimi secondi piatti, sia carne sia pesce.

In alternativa, è possibile utilizzarle come contorno, ad esempio per accompagnare formaggi oppure patate lesse. Soprattutto, rappresentano un ingrediente-base per tanti dessert, come la tradizionale e sempre apprezzata torta pere e cioccolato, ma anche crostate, muffins, crumble, tatin, gelati e cheese-cake.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, questa settimana, a dire il vero tutt’altro che autunnale climaticamente parlando, si contraddistingue per compravendite superiori alle attese. A prima vista, si nota che persiste il buon rapporto tra qualità e prezzo rilevato per il miyakawa (varietà di mandarini di colore verde con origini orientali. Tra gli agrumi, vale la pena soffermare la propria attenzione sulle prime clementine, per ora di origine spagnola: discreta la qualità con quotazioni piuttosto sostenute, ma con inevitabile tendenza al ribasso man mano che aumenteranno i volumi disponibili, ed è ancora poco incisiva la richiesta da parte dei consumatori.

Per i limoni, va segnalata una brusca diminuzione del valore di mercato, sostanzialmente dovuto anche ai primi arrivi del prodotto nuovo nazionale e spagnolo.

Passando alle fragole, la referenza principale ha provenienza Trentina: la qualità è buona, ma le quotazioni decisamente importanti; al momento, l’attenzione della clientela privata è poca, a richiedere il prodotto, di questi tempi sono soprattutto pasticcerie e ristorazione.

Strano per il periodo, ma la richiesta e a dire il vero anche la qualità di pesche e nettarine, frutto decisamente estivo, risultano decisamente buone.

Rimane un’aurea piuttosto negativa per quanto riguarda l’uva da tavola e quella da vino: il maltempo riscontrato sui luoghi di produzione incide negativamente sulla qualità. Per la prima va sottolineata un’ampia forbice di prezzo tra le partite di qualità media e il prodotto di buona qualità.

Passando al comparto orticolo, risulta buono il rapporto tra domanda e offerta per i cavolfiori con quotazioni particolarmente appetibili per il periodo. Intanto, arrivano i primi broccoletti: per ora sono reperibili in minime quantità e prezzi decisamente superiori a quanto rilevato per i cavolfiori. Anche se inferiore alle aspettative, la stagione impone una lenta e graduale diminuzione per quanto riguarda le verdure offerte della produzione locale.

Per concludere, su scala nazionale si rileva una contrazione dei raccolti e quindi dell’offerta di zucchine con un’inevitabile, per ora lieve, risalita delle quotazioni di mercato.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Treccia di sfoglia con pere e cioccolato

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia

2 pere grosse o 3 piccole ben mature

gocce di cioccolato fondente

zucchero di canna qb

zucchero a velo

Procedimento

Srotolate la pasta sfoglia e bucherellatela con una forchetta.

Sbucciate e tagliate a fettine sottili le pere, adagiatele al centro della pasta sfoglia e unite le gocce di cioccolato fondente.

pere

Aggiungete lo zucchero di canna a vostro piacimento.

I lati liberi della pasta sfoglia tagliateli a listarelle per poterle poi intrecciare.

pere

Infornate a 220 gradi per circa 15/20 minuti.

Servitela tiepida spolverizzata con lo zucchero a velo…andrà a ruba!

pere

Questa treccia molto scenografica e profumata si prepara in soli 5 minuti e in soli 5 minuti sparirà…garantito!

pere

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.