BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giro di Lombardia, sabato l’arrivo a Bergamo: le strade chiuse in città

Sabato 1 ottobre Bergamo sarà traguardo della classica che chiude di fatto la stagione ciclistica internazionale, il Lombardia, una gara che in 110 anni ha saputo ritagliarsi un fascino particolare e che viene trasmessa in tutto il mondo.

 

Il Lombardia è una delle classiche ciclistiche più seguite al mondo e sarà seguita in diretta RAI (i cui mezzi sono già arrivati in piazza Matteotti nella giornata di giovedì 29 settembre). Il transito è previsto tra le ore 16.35 e le 17.35 (dipenderà della velocità dei corridori), con il blocco della circolazione, imposto dalla Prefettura, almeno 30 minuti prima del passaggio degli atleti. Il segnale per la chiusura della strada sarà dato dagli agenti di Polizia presenti lungo il percorso. L’ingresso in città avverrà da Torre Boldone, di qui via Corridoni e Borgo Santa Caterina. Da Piazzale Oberdan si imboccherà Via Nazario Sauro, poi via Baioni, Ruggeri da Stabello fino all’ incrocio con via Crocefisso. Di qui la gara proseguirà lungo via Maironi da Ponte, salirà la Boccola fino a Colle Aperto, poi viale delle Mura, Porta Sant’Agostino, viale Vittorio Emanuele sino a via Locatelli, discesa di via Locatelli fino a Largo Belotti, poi a destra davanti al Teatro Donizetti e arrivo davanti al Municipio in piazza Matteotti.

Trattandosi di una gara di professionisti il traffico sarà completamente bloccato sul percorso e non saranno consentiti attraversamenti. Verrà istituito il divieto di sosta in Borgo Santa Caterina, lungo la salita di via Boccola, in largo Colle Aperto, su tutto il Viale delle Mura. I residenti del centro Storico di Città Alta non potranno uscire dal centro storico fino al passaggio dei corridori. Gli organizzatori prevedono circa 15.000 spettatori solo in Città Alta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.