BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

Nicola Quadri, giovane new entry in BergamoScienza: “Divulgare è come scoprire”

Più informazioni su

Due occhi curiosi, raggianti e aperti alla vita: è così che BergamoScienza colora la nuova immagine di presentazione della XIV edizione del Festival scientifico che animerà Bergamo da sabato 1 a domenica 16 ottobre.

Tornare alle origini, al principio di tutto, ripartire da capo, trovare nuove prospettive e idee da cui ricominciare: è questa la mission per la nuova edizione del festival. Ed è per questo motivo che abbiamo voluto intervistare il nuovo membro del Comitato Scientifico di BergamoScienza: Nicola Quadri, 28enne laureato in Fisica con un master in Comunicazione della Scienza e attualmente coordinatore dell’attività di outreach e comunicazione della ricerca all’IRCCS San Raffaele.

“Ho ottenuto un ruolo istituzionale all’interno del Comitato Scientifico di BergamoScienza come rappresentante del Comitato Giovani, e si tratta di una novità assoluta. Non era mai successo che un ragazzo della mia età e con la mia preparazione ottenesse un ruolo così importante – racconta Nicola – ritengo che sia una grande opportunità, perché non solo ho la possibilità di proporre direttamente al Comitato Scientifico le idee dei membri del Comitato Giovani, ma anche portare nuovi punti di vista e nuove prospettive circa la scelta delle conferenze”.

Ci racconta che ha proposto diverse idee per la nuova edizione del festival che sono state tutte accettate e accolte con entusiasmo dai ‘Bigs’: “Personalmente ho proposto la conferenza di Kate Nichols, la pittrice statunitense che utilizza nella sua pittura le nanoparticelle per dipingere i colori della natura facendo crescere pelle artificiale dai microrganismi. Mi sono interessato a lei leggendo un bellissimo articolo sui suoi lavori pubblicato su una rivista statunitense e sono riuscito a contattarla: è una persona molto disponibile e ha accettato con entusiasmo l’invito! Ho proposto anche la conferenza “Cosa c’entra la fisica con gli ecosistemi?”, per capire come idee e strumenti della Fisica dei Sistemi Complessi possano essere utili per comprendere le regolarità di molti sistemi naturali seppur diversi; e la tavola rotonda sul caso Xylella: ci tenevo molto a proporre un’occasione di dibattito sullo scontro tra Scienza e Diritto, emblematico in questo caso, dal momento che gli interventi politici o giuridici stanno interferendo in maniera significativa con la possibilità di mettere in atto le azioni necessarie per contenere l’infezione”.

Ma la conferenza che Nicola afferma di aspettare di più è quella di Carl Haber nell’incontro “Come usare la fisica per riascoltare le voci del passato”, dove il fisico racconterà al pubblico come, grazie alle tecniche da lui sviluppate per ricostruire le tracce delle particelle in esperimenti di fisica delle alte energie, ha ideato un metodo ottico per estrarre registrazioni audio ad alta qualità da supporti degradati, riportando così alla luce documenti musicali, etnografici e storici di grande importanza storiografica.

Nicola ha la fortuna di osservare il festival scientifico da due angolazioni, in qualità di membro del Comitato Giovani e di parte integrante del Comitato Scientifico: “È una fortuna avere due prospettive diverse delle cose, ma da qualunque punto venga guardato l’evento, BergamoScienza è indubbiamente un successo e credo che sia merito del fatto che si tratta di una manifestazione autorevole, completamente accessibile e gratuita che è in grado, per tutta la sua durata, di coinvolgere la città non solo come spettatore, ma protagonista, rendendo i suoi spazi parte integrante dell’avvenimento. In questo senso si tratta di una realtà unica sul territorio nazionale.”

Insomma, nelle fucine dell’amato festival scientifico è tutto pronto e ci riserverà grandi ed inaspettate novità, come la nuova principale location per le conferenze – il Teatro Donizetti in sostituzione del Teatro Sociale – e il nuovo programma, che presenterà un taglio più snello e compatto.

Le prenotazioni per le scuole sono attive dal 14 settembre, mentre quelle per i privati hanno aperto mercoledì 21 settembre.

Che il countdown abbia inizio!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.