BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Il sindacato incontra gli studenti: storie di lavoro tra letteratura e musica jazz

Sabato alle 10.30, promosso da Cgil, Cisl e Uil Bergamo

“Storie di lavoro al tempo della crisi” è il titolo di un progetto, voluto e sponsorizzato da Cgil, Cisl e Uil di Bergamo, che cerca di “offrire un diverso punto di vista sul lavoro e la crisi” entrando a diretto contatto con i giovani e la scuola.

Primo passo di questa iniziativa sarà l’incontro con gli studenti in programma sabato 24 settembre, alle 10,30 all’Istituto “Natta” di via Europa a Bergamo.

Sarà allestito il “reading concerto” realizzato dall’associazione Libera Musica, su un’idea di Alessandro Bottelli, che i sindacati hanno promosso in occasione del Primo Maggio e ora intendono riproporre in chiave didattico-educativa.

Lo spettacolo pone l’attenzione su un problema fondamentale e di grande attualità: quello del lavoro, della qualità del lavoro e del lavoro che non c’è e delle difficoltà che incontrano tanti giovani che si affacciano per la prima volta sul mercato del lavoro.

A parlare di lavoro saranno alcuni dei migliori poeti e scrittori contemporanei. Attraverso le loro parole scopriremo e analizzeremo alcune realtà umane e sociali legate al mondo dell’occupazione. I testi, tutti creati per l’occasione, saranno di Gianni Biondillo, Giuseppe Conte, Erri De Luca, Vivian Lamarque, Dacia Maraini, Laura Pariani, Davide Rondoni, Tiziano Scarpa. La voce narrante sarà quella di Federica Cavalli.

Lo spettacolo alterna la lettura con l’esecuzione di brani jazz con Guido Bombardieri (saxofono e clarinetti), Marco Gamba (contrabbasso) e Michele Gentilini (chitarra).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.