BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Box Organi. Suoni e parole d’autore” a Lallio

Prende il via sabato 24 settembre alle 21 nella Chiesa parrocchiale di Lallio la rassegna "Box Organi.

Prende il via sabato 24 settembre alle 21 nella Chiesa parrocchiale di Lallio la rassegna “Box Organi. Suoni e parole d’autore” ideata dallo scrittore Alessandro Bottelli. Chi è abituato a pensare all’organo come uno strumento solistico, di antico repertorio, di appannaggio maschile, dovrà forse ricredersi.

L’iniziativa concertistica, giunta alla sua seconda edizione, intreccia composizioni organistiche originali, improvvisazioni jazz, inediti testi letterari, interpreti, autori ed autrici di varia ascendenza e background. L’idea è quella di pensare il “concerto” come contenitore, “box” appunto, di situazioni e contenuti diversi, tra loro attinenti, con organisti di livello, scrittori che si ispirano a una tematica organistica o organaria e jazzisti che ricreano le suggestioni dell’organo nei modi a loro più affini.

Per tre sabati consecutivi gli appassionati di musica e letteratura potranno scegliere tra repertori ottocenteschi, novecenteschi, contemporanei, anche di raro ascolto e in prima esecuzione assoluta, le improvvisazioni di noti strumentisti jazz chiamati a rielaborare temi organistici, le scritture artistiche di autrici e poetesse italiane del nostro tempo.

“Ogni serata ha un tema e un suo titolo – anticipa Bottelli . ‘L’imprestito’ è dedicato ad autori che hanno preso musiche da altri autori contemporanei o del passato, facendone proprie composizioni. Il secondo incontro è interamente dedicato a una peculiare forma musicale, la toccata, mentre il terzo concerto combina due filoni distinti, la marcia di accompagnamento militare, di prerogativa maschile, e le composizioni scritte da organiste e musiciste donne”.

organo

La rassegna si apre duqnue il 24 settembre con una scelta di musiche di “autori che si rifanno ad altri autori”, come Charles Gounod, César Franck, Riccardo Castagnetti, compositore modenese che ha confezionato un brano ad hoc, per l’interpretazione di Cesare Mancini, organista titolare del Duomo di Siena. A questo repertorio ispirerà le proprie note il fisarmonicista Nadio Marenco, cui farà eco la lettura, a cura dell’attrice Federica Cavalli, del racconto di Marina Corona “Armonie della sera”.

Il primo ottobre è la volta di Fausto Caporali, organista titolare della Cattedrale di Cremona, che affronterà pagine toccatistiche di autori quali Petrali, Bossi, Yon, Chiesa, Volpi. Le improvvisazioni al saxofono di Gianluigi Trovesi arricchiranno la proposta organistica di nuove suggestioni mentre completerà la serata l’inedito di Franca Mancinelli “Voce celeste”.

organo

Foto di Roberto Cifarelli

Spazio al femminile sabato 8 ottobre, con marce e brani organistici, tra gli altri, delle compositrici Anna Bon, suor Maria Eletta Pierandrei, Clara Schumann, Cécile Chaminade, eseguiti da Giovanni Feltrin, organista titolare della Cattedrale di Treviso, che interpreterà in prima assoluta anche un brano del bergamasco Ludovico Pelis.

La chitarra di Michele Gentilini e la voce di Greta Caserta si inseriranno nel “ritmo delle muse” (questo il tema della serata) con le loro libere intuizioni musicali, e per la chiusura è prevista la lettura dell’inedito “Nel buio, la musica”, scritto a quattro mani da Nicola Fantini e da Laura Pariani, recente vincitrice del Premio Narrativa Bergamo.

Tra le chicche, Bottelli promette originali interviste a sorpresa agli interpreti e l’ascolto di brani di grandi compositori quasi sconosciuti ai più, come nel caso di alcune musiche di Cesar Franck, una rarità per musicofili.
La rassegna è realizzata in collaborazione con la parrocchia di Lallio e l’associazione Libera Musica. L’ingresso ai concerti (ore 21) è libero.

bottelli-box-organi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.