BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla scoperta dei parchi cittadini, quando il verde è a portata di app

Si chiama Parchintasca ed è l’applicazione che riunisce tutti i parchi di Bergamo, descrivendoli a livello botanico, artistico e geolocalizzandoli sul territorio.

Si chiama Parchintasca ed è l’applicazione che riunisce tutti i parchi di Bergamo, descrivendoli a livello botanico, artistico e geolocalizzandoli sul territorio.

Il progetto è stato lanciato dall’Associazione Pezzediterra, che si occupa della promozione culturale del territorio, patrocinato dall’amministrazione comunale di Bergamo.

Una vera e propria guida portatile al verde orobico, disponibile su smartphone e tablet. Grazie ad una nutrita raccolta fotografica e a un database con i parametri di tutte le aree verdi esistenti nella città, i 55 parchi di Bergamo sono stati resi ancora più fruibili ai visitatori, e in un’ottica di diffusione della cultura verde sono stati coinvolti nel progetto i ragazzi di alcuni istituti superiori della città: L’istituto Caniana, che si è occupato della parte grafica, e l’ITIS Paleocopa Esperia, che ha curato lo sviluppo della tecnologia per smartphone e tablet.

I parchi sono stati suddivisi in categorie che comprendono le voci “relax,, sport, bambini, panoramico, naturalistico, eventi”. I visitatori e tutti gli interessati potranno – tramite una specifica sezione dell’app – mettersi in contatto con l’amministrazione comunale, inviando segnalazioni, chiedendo informazioni, rendendo i parchi di Bergamo una dimensione integrata e orizzontale.

La presentazione ufficiale dell’app invece avverrà il 21 settembre all’interno della rassegna I Maestri del paesaggio e da quella data ognuno potrà scaricarla sul proprio smartphone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.