BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Videosorveglianza a Bergamo: bando per 21 nuove telecamere e cambiare le attuali 86

Ampliamento e adeguamento del sistema di video controllo del Comune di Bergamo: questo l'oggetto del bando, del valore di 745mila euro, pubblicato venerdì nella Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea.

Atb Mobilità Spa ha comunicato venerdì 16 settembre la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea del Bando di gara per l’ampliamento, l’adeguamento e la manutenzione del sistema di videosorveglianza urbana del Comune di Bergamo, previsto da una Convenzione sottoscritta a novembre 2015 con l’Amministrazione Comunale.

Il Bando prevede l’integrazione di 21 nuove telecamere e la sostituzione delle attuali 86, di tipo analogico, con impianti digitali di nuova generazione. L’aggiornamento del sistema comprende anche la Centrale collocata presso il Comando della Polizia Locale di Bergamo.

L’attuale sistema di video controllo della città di Bergamo, realizzato nel 2009 da ATB Mobilità, che lo gestisce, è uno dei primi ad utilizzare una rete dedicata in fibra ottica, che garantisce ottime prestazioni in termini di visualizzazione, gestione ed archiviazione delle immagini da remoto. Inoltre, utilizzando una piattaforma innovativa il sistema permette di fornire un valido supporto alle Forze dell’Ordine.

L’importo totale della Gara d’appalto è pari a 745.000 euro di cui: 284.182 euro per la fornitura e messa in opera dei nuovi impianti, l’acquisizione dei nuovi hardware e software per la Centrale Operativa presso la Polizia Locale di Bergamo e le attrezzature delle centrali nella sede della Polizia di Stato e del Comando Provinciale dei Carabinieri; 373.520 euro per la sostituzione delle attuali telecamere con i nuovi impianti; 87.298 euro per la manutenzione ordinaria prevista per un periodo di due anni.

Il termine di presentazione delle offerte è fissato il 28 ottobre 2016; successivamente ATB procederà all’aggiudicazione dell’appalto.

La fornitura, l’installazione e la messa in servizio dei nuovi impianti dovranno essere conclusi entro trenta giorni dalla sottoscrizione del contratto di appalto; mentre la sostituzione degli attuali impianti dovrà avvenire entro novanta giorni dalla stessa data.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.