BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gesù su una croce di iPhone 7: la provocazione artistica per i nuovi “pellegrinaggi” commerciali foto

Provocazione dell'artista misterioso. Dopo i cartelli di divieto con i Pokemon nel centro di Milano, la nuova installazione al parcheggio di Oriocenter con un Gesù Cristo su una croce di iPhone.

Gli artisti sanno leggere i segni dei tempi prima di altri. A volte con provocazioni forti, come questa grande scultura che è apparsa nella serata di giovedì 15 settembre nel parcheggio del centro commerciale Oriocenter dove molte persone si sono messe in coda per poter acquistare il nuovo iPhone 7.

L’opera è dell'”artista misterioso” che sembra trasformare il panorama contemporaneo nel linguaggio artistico del suo lavoro. La grande scultura raffigura un Cristo crocifisso ad una croce di smartphone appoggiata ad un cavalletto da pittore e circondata da lumi e fiori.

La pandemia e le lunghe code per l’uscita del nuovo oggetto del desiderio sembrano essere state trasformate in una lunga processione verso quelli che sono considerati i nuovi costumi e valori della società contemporanea. L’artista ha voluto ricreare (grazie alla disposizione in terra di diversi lumini e mazzi di fiori sparsi ovunque) un’atmosfera religiosa allegorica rievocando quelli che sembrano essere gli antichi pellegrinaggi verso i simboli sacri.

Cristo su iPhone

Un’altra istallazione raffigurante quattro iPhone distrutti con all’interno la scritta I.N.R.I è stata immortalata durante la performance.
Sono state inoltre ritrovate le stesse didascalie firmate a pugno dall’artista che furono recuperate sul retro dei cartelli stradali raffiguranti i pokemon a Milano a metà agosto: “eran le nevrosi dei tempi nostri” e “l’arte è semplicemente l’espressione dei valori e delle tensioni contemporanee – J. Pollock”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    sinceramente non ho capito il significato….in un paese dove si evidenza continuamente la libertà di pensiero o religione,c’è ancora gente che se la prende se altre persone di propria volontà se ne stanno ora in fila per un cellulare?chi sarà in fila magari ironizzerà su questo misterioso artista che non aveva null’altro da fare?