BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Passerella in Piazza Vecchia, Tremaglia: “Inaccessibile ai disabili”, Arketipos: “Ci sono accompagnatori”

Botta e risposta tra il consigliere comunale Andrea Tremaglia (Fratelli d'Italia) e Maurizio Vegini, presidente di Arketipos, l'associazione che insieme al Comune di Bergamo organizza la manifestazione internazionale de I Maestri del paesaggio.

“Il ponte per I maestri del paesaggio in piazza Vecchia? Prima di ogni giudizio estetico, spiace molto che si sia dimostrato inaccessibile ai portatori di handicap e a quanti in generale hanno necessità di muoversi in sedia a rotelle, e che sia comunque estremamente difficile da visitare anche per chi ha più leggere difficoltà di deambulazione.” dichiara Andrea Tremaglia, capogruppo di Fratelli d’Italia, rispetto al ponte realizzato in piazza Vecchia in occasione de “I maestri del paesaggio”. “Già diverse persone mi hanno rappresentato questo dispiacere, che non posso che far mio”.

“Questa barriera architettonica peraltro riguarda una struttura realizzata ex novo, appositamente per questo evento e appositamente per piazza Vecchia; è inoltre oggettivamente molto impattante anche in termini di dimensioni. Insomma, non era possibile immaginare una soluzione che potesse essere visitata e percorsa da tutti?”, prosegue Tremaglia, “Ciò stride con l’impegno e la sensibilità che la cittadinanza di Bergamo ha sempre mostrato nei confronti della disabilità.”

“L’evento “I maestri dal paesaggio” è un appuntamento piacevole e importante per la nostra città e l’associazione Arketipos lo promuove meritoriamente da tanti anni: mi aspetto che il Comune, co-organizzatore dell’evento, in futuro tenga presente e faccia presente questo aspetto per evitare ulteriori rinunce a chi già ne deve compiere molte”, conclude Tremaglia, “Per il momento, sarebbe già importante dare visibilità a questo limite per evitare che altre persone giungano fino a piazza Vecchia per poi scoprire solo lì di non poter visitare il ponte.”

LA REPLICA DI ARKETIPOS
“La passerella in Piazza Vecchia progettata da Stefan Tischer è accessibile ai visitatori con ridotte capacità motorie, in qualsiasi momento della giornata, grazie ad un servizio di accompagnamento attivo tutti i giorni, feriali e festivi”: Maurizio Vegini, presidente di Arketipos, l’associazione che insieme al Comune di Bergamo organizza la manifestazione internazionale I Maestri del Paesaggio, risponde rammaricato al capogruppo di Fratelli d’Italia in Comune a Bergamo, Andrea Tremaglia, che aveva stigmatizzato la presunta inaccessibilità per i disabili della passerella green allestita in Piazza Vecchia.

“La critica di Tremaglia – dice Vegini – è totalmente ingiustificata. L’unica difficoltà rappresentata dall’installazione provvisoria è la pendenza di un tratto limitato del percorso, la cui inclinazione comunque differisce di poco da quella dell’ultima salita di via Gombito in prossimità della piazza. Ciononostante è stato messo a disposizione costantemente un servizio di accompagnamento per persone con ridotte capacità motorie, anziani e ipovedenti. Per quanto concerne i visitatori in carrozzella, essi sono accompagnati fino al termine della passerella, e in prossimità delle scalette finali vengono riaccompagnati alla partenza, consentendo loro quindi una visita in doppio senso rispetto agli altri visitatori. Questo servizio, appositamente predisposto, è segnalato da un cartello, e nei giorni scorsi è stato utilizzato da molti cittadini, che ci hanno ringraziato per l’attenzione nei loro confronti”.

“Colgo infine l’occasione – conclude Vegini – per ringraziare le decine di ragazzi delle scuole che con entusiasmo stanno prestando servizio volontario per la manifestazione, supportando l’organizzazione nella gestione dei flussi di pubblico che, anche quest’anno, stanno registrando numeri straordinari”.
Tra l’Istituto d’Istruzione Superiore “Mario Rigoni Stern”, l’Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale “Vittorio Emanuele II” e l’Istituto Alberghiero iSchool, sono infatti più di un centinaio i ragazzi coinvolti tra i fornelli, le realizzazioni e l’accoglienza, che partecipano al progetto di alternanza scuola-lavoro o frequentano veri e propri laboratori didattici esterni. Ben 60 di loro sono impegnati quotidianamente nel gestire l’accoglienza e gli info-point di Piazza Vecchia e Piazza Mascheroni, divisi in squadre di lavoro coprono ogni giorno 3 turni di 10 persone. Senza dimenticare gli allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza, anch’essi impegnati nella manifestazione presentando le attività svolte a tutela della sicurezza economica e finanziaria e ambientale del Paese presso il loro info-point presente a Casa Suardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.