BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio culla del motocross: nascerà il primo campo scuola in Bergamasca

Sorgerà a Treviglio il primo campo scuola per l’avviamento agli sport motoristici. La notizia della cessione di un’area dismessa situata in via Rossaro, nella zona industriale Pip1 di Treviglio, è stata comunicata dal sindaco Juri Imeri a margine della riunione di giunta di mercoledì 14 settembre, assieme a quella della cessione del diritto di servitù dei 23 posti auto sotterranei di via Dalmazia per 198mila euro a favore del Comune di Treviglio, a carico della Bcc di Treviglio.

Tornando al terreno, sarà affidato, inizialmente per tre anni e a canone agricolo di 200 euro annui, all’associazione “Motoclub Moto Race” il cui progetto è quello di realizzare nei circa mille metri quadrati di quella superficie, un campo scuola per l’avviamento di bambini agli sport motoristici e, più nello specifico, nella “disciplina” del fuori strada.

Un vero e proprio record per Treviglio, primo comune della bergamasca che potrà vantare una struttura dedicata a questo tipo di sport considerato tra quelli minori.
Molta la carne al fuoco, come dichiarato dal vicepresidente dell’associazione e tecnico federale appassionato di enduro Alessandro Comotti che ancora, però, non si sbilancia: “L’area su cui sorgerà il campo scuola sarà la prima comunale della provincia di Bergamo, di cui saremo la prima bandiera oltre che, ci auguriamo, un punto di partenza. In 10 anni ho insegnato le prime regole e le prime nozioni di sicurezza a circa 15mila bambini: un po’ di esperienza, quindi, ce l’ho”.

“Inoltre – ha continuato – abbiamo chiesto il patrocinio alla Federazione Motociclistica Italiana così da avere la collaborazione anche di tecnici esterni”. Difficile, comunque, stabilire con certezza quando il progetto potrà partire ufficialmente viste le opere di pulizia e di livellamento del terreno ancora da attuare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.