BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

I bergamaschi e gli acquisti online: dai vestiti alla tecnologia, dubbi solo sul cibo video

Su internet si compra ormai di tutto, in particolare oggetti tecnologici, libri e vestiti: una tendenza sempre più diffusa che accenna a fermarsi solamente di fronte alla possibilità di farsi inviare del cibo.

Più informazioni su

Su internet si trova di tutto. È possibile fare acquisti senza uscire di casa a qualunque ora. Il mercato online si amplia ogni giorno, sia per le merci che per gli utenti. Le ragioni sono diverse, le più importanti sono la velocità, la semplicità e il risparmio, oltre alla vasta offerta ma non mancano gli scettici.

acquisti online

Sono molti i bergamaschi che ordinano vestiti e scarpe, magari anche capi d’abbigliamento sportivo. Tra gli intervistati, sono soprattutto le ragazze a scegliere di fare shopping online. Tuttavia alcuni ancora preferiscono incontrarsi per fare acquisti in compagnia. È il caso di Ivana e Teresa che confidano: “Così posso chiederle un consiglio, ma non solo: uscire insieme è un’occasione di svago, per chiacchierare e trascorrere del tempo insieme. A volte capita di notare per caso una vetrina e comprare qualcosa di interessante. Piuttosto che i vestiti – continua Ivana – acquisto i cosmetici, ma di marchi noti e che ho già provato. In questo modo sono sicura della qualità”.

In cima alla classifica ci sono i libri: non a caso Amazon, il più grande sito di acquisti online, è nato come bookstore. In questi giorni alcuni ragazzi si affrettano a ordinare gli ultimi libri scolastici che mancano: “E’ più immediato perché è veloce e ci si rivolge a un unico negozio, anziché cercare in tutta la città“. Molti comprano soprattutto libri da leggere sia perché arrivano in pochi giorni ma soprattutto, come afferma Greta, studentessa dell’Università di Bergamo di 22 anni, “le edizioni fuori commercio sono facilmente reperibili”.

Tra i ragazzi è diventata un’abitudine comprare online gli accessori per i cellulari, come ci racconta Mattia, 16 anni: “Ho trovato una cover con caricabatterie incorporato che costava solo un euro e mi sono detto ‘perché no’? I negozi appositi hanno prezzi piuttosto alti”.

Altri cercano nuove cuffie oppure batterie esterne per ricaricare il proprio smartphone senza avere a disposizione una presa per la corrente. Accanto a queste piccole spese, però, c’è anche chi acquista prodotti più costosi: è il caso di Gabriele, studente di 16 anni del Lussana, che di recente ha acquistato una polaroid. “Ve lo raccomando, perché ho dovuto fornire solo nome e cognome e non ho dovuto nemmeno indicare gli estremi della carta di credito di mio padre perché sono andato a ritirare in negozio il mio acquisto. Inoltre, ho risparmiato il 30% e mi è stato regalato un altro accessorio”.

Due turisti tedeschi, Chris e Joserfine, hanno raccontato che è più comodo soprattutto per fare regali agli amici e per determinati articoli sportivi che non sempre si trovano nei negozi. “Così è più immediato, anche se mi capita navigare fino a due ore per cercare l’offerta migliore. Di solito i primi risultati delle ricerche sono anche i più costosi”.

Ma su internet si fanno anche gli acquisti più disparati: è il caso del signor Giovanni Belotti, che ha pagato meno della metà un nuovo ammortizzatore per la sua Vespa. “I negozi specializzati hanno prezzi molto più alti. Anche se ho impiegato mezza giornata a scegliere i pezzi di ricambio, ne è totalmente valsa la pena”.

Su una cosa però tutti sono d’accordo: qui a Bergamo nessuno si fiderebbe a comprare online alimenti deperibili come carne e verdura. Tutti gli intervistati infatti affermano che la possibilità di scegliere è irrinunciabile ed è una garanzia di qualità: “Non sai neanche quanti chilometri potrebbe aver fatto la carne” che ad agosto è reperibile anche su Amazon. Non varrebbe la pena neanche di comprare cibo in scatola, commenta scherzosamente Chiara: “Già che devo andare al supermercato, che senso avrebbe?”.

Il commercio online diventerà sempre più diffuso con il passare del tempo, ma resterà sempre l’abitudine di fare la spesa quotidiana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.