BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vincenzo Magni e la Carrara Restituita: “Un’esperienza umana indimenticabile” fotogallery

La mostra fotografica documenta i lavori di ristrutturazione effettuati all'Accademia Carrara di Bergamo e sarà visitabile allo spazio di via Quarenghi 50 fino al 22 settembre.

“Seguire i lavori di restauro alla Carrara e raccontarli attraverso il mio obbiettivo è stata un’esperienza umana unica, intensa e indimenticabile”: è con queste parole, ricche di passione ed entusiasmo, che Vincenzo Magni descrive il lavoro che lo ha portato a realizzare la mostra fotografica “La Carrara restituita”, che documenta i lavori di ristrutturazione effettuati negli anni scorsi all’accademia Carrara.

L’inaugurazione si è tenuta venerdì 2 settembre alla galleria Quarenghicinquanta di Bergamo, allietata dalla musica di Dudù Kouate alle percussioni e Guido Bombardieri al sax con il concerto “Dudubomba – Pensieri africani”.

All’evento inaugurale, Vincenzo Magni ha evidenziato: “È stata una straordinaria avventura: tre mesi vissuti intensamente nei saloni della pinacoteca, quotidianamente, in completa simbiosi con tutti gli ‘addetti ai lavori’. Un’esperienza umana unica, ‘indimenticabile’ sviluppata attraverso il mio obbiettivo, coinvolto e partecipe degli impegni e nelle molte difficoltà di tutte le persone che ‘materialmente’, operando con le proprie competenze, hanno reso possibile la ‘rinascita’ dell’accademia Carrara. Così è nato il mio progetto di cogliere l’emozione che va oltre le indiscusse professionalità di quanti hanno contribuito al nuovo allestimento, visionando, catalogando, restaurando opere di artisti che sono l’orgoglio del nostro museo, per poterla narrare, attraverso i miei scatti sempre più insistenti, coinvolgendomi fino a farmi sentire, alla fine, uno di loro”.

L’esposizione, che rientra nel programma dell’edizione 2016 di “Notti di luce – La bella Bergamo” è visitabile sino al 22 settembre allo spazio fotografia di via Quarenghi, 50.

Per avere ulteriori informazioni inviare un’e-mail a quarenghicinquanta@gmail.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.