BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Aramis, Rossella e Samuele: 3 morti in un giorno sulle strade bergamasche fotogallery

Weekend di sangue lungo le nostre strade, con tre giovani vite spezzate in 24 ore, in altrettanti incidenti avvenuti a Seriate, Costa Volpino e Scanzorosciate

Weekend di sangue lungo le strade bergamasche, con tre giovani vite spezzate in 24 ore, in altrettanti incidenti avvenuti a Seriate, Costa Volpino e Scanzorosciate.

La prima tragedia nella tarda serata di sabato 10 settembre. Intorno alle 23 una compagnia di ragazzi in motorino sta percorrendo via Decò e Canetta, di fronte alla piscina comunale. All’improvviso, per cause ancora da chiarire, uno di loro, il 17enne Aramis Gambirasio perde il controllo del proprio scooter e a tutta velocità si schianta contro un lampione. Un impatto tremendo, che non lascia scampo al giovane di Seriate: trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, muore lunedì mattina alle 9.45 dopo due giorni di agonia. I genitori acconsentono la donazione degli organi.

La seconda vittima domenica pomeriggio, lungo la strada statale 42 a Costa Volpino. A perdere la vita una 38enne di Breno (Bs), Rossella Salvetti: madre di una bimba di soli 2, che non era con lei. La donna stava percorrendo con la Fiat Punto della sorella il viadotto che scavalca la rotatoria e le rampe verso i centri abitati di Costa Volpino e Rogno, a circa 200 metri di distanza dalla galleria, quando per cause ancora da chiarire avrebbe invaso la corsia opposta. Proprio nel momento in cui sta sopraggiungendo una Mercedes Gla con a bordo una coppia milanese, un 72enne e una 65enne. Inevitabile l’impatto, violentissimo. Della Punto con a bordo la 38enne rimane solo un groviglio di lamiere. Per estrarla è necessario l’intervento dei vigili del fuoco volontari di Lovere. Ma non basta per salvare la giovane mamma, che muore sul colpo.

Passano poche ore e all’interno della galleria di Montenegrone, a Scanzorosciate, si verifica la terza tragedia. Mancano pochi minuti a mezzanotte quando due auto, una Lancia Tema e una Fiat Bravo, si scontrano frontalmente. Sulla Bravo, che a causa dell’impatto si ribalta, c’è anche Samuele Piazzini, 21enne di Pradalunga. E’ lui a riportare le lesioni più gravi nel violento scontro tra i due mezzi. Inutile l’intervento sul posto del personale medico, a bordo di diverse autoambulanze, insieme ai vigili del fuoco e ai carabinieri di Bergamo: il ragazzo muore qualche ora dopo all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.