BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Regione Lombardia licenzia Equitalia Spa per il recupero dei crediti regionali

“Regione Lombardia abbandona Equitalia spa per il recupero coattivo dei crediti regionali”. Lo comunica una nota di Regione Lombardia.

“La decisione – prosegue la Nota – è stata assunta nel corso dell’odierna seduta della Giunta regionale, che ha sancito l’avvio del nuovo sistema di riscossione coattiva a partire dal 15 settembre 2016, attraverso il nuovo Concessionario RTI Publiservizi srl e Duomo GPA Srl,  individuato mediante una gara ad evidenza pubblica, su scala europea. Questo comporterà, per Regione Lombardia, una riduzione dei costi di aggio, che passeranno dall’8 per cento al 5,9 per cento, e per i contribuenti una riduzione delle spese postali”.

“Viene quindi eliminata la cartella esattoriale – si legge ancora nella Nota – e introdotta l’ordinanza ingiunzione di pagamento quale strumento per il recupero coattivo delle somme dovute a Regione Lombardia e risultate inevase anche a seguito di comunicazioni informali finalizzate a regolarizzare la posizione avvalendosi degli istituti giuridici deflattivi del contenzioso (avvisi bonari, ravvedimento operoso)”.

“Congiuntamente all’abbandono di Equitalia spa – precisa la Nota -, Regione Lombardia ha realizzato una campagna di ‘regolarizzazione agevolatà, che, anche al fine di creare le condizioni per una efficace riscossione della tassa automobilistica, contemperando le esigenze di tutela dell’Erario con quelle del cittadino incolpevolmente moroso, ha prodotto una significativa riduzione delle posizioni”.

“La campagna ha, infatti, permesso di regolarizzare circa 1.000.000 di posizioni relative alla tassa automobilistica – si legge ancora -. Con questa iniziativa si è, contestualmente, recuperata base imponibile per le annualita’ successive, poiché sono stati compiutamente individuati veicoli e contribuenti attraverso l’acquisizione di informazioni mancanti negli archivi della Motorizzazione e del Pubblico Registro Automobilistico. Un’azione, pertanto, che ha coinvolto i cittadini, assicurando la continuità della riscossione per gli anni tributari futuri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.