BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Villongo risponde al sindaco di Sarnico: “Lui collabora solo quando ha da guadagnarci”

Dopo le parole di fuoco del primo cittadino di Sarnico Giorgio Bertazzoli, arriva la replica del vicesindaco di Villongo, nonché assessore alla viabilità, Danilo Bellini

Dopo le parole di fuoco del sindaco di Sarnico Giorgio Bertazzoli, arriva la piccata replica del vicesindaco di Villongo, nonché assessore alla viabilità, Danilo Bellini.

Ricapitolando quanto successo, giovedì 8 settembre Bertazzoli aveva duramente attaccato l’amministrazione del vicino Comune della Valcalepio, riversando il proprio sfogo sui social (leggi): “Tre assessori di Villongo mi avevano detto che era possibile mettere due semafori da cantiere prima e dopo il ponte di Fosio, al fine di regolamentare il traffico pesante di questi giorni”. Dopodiché, “ho sentito al telefono il vicesindaco Bellini, il quale mi ha detto a chiare lettere che non intende mettere nulla e che non vuole nemmeno fare prove di un solo giorno come da me suggerito. I semafori glieli avrei procurati io gratis”.

Tutto qua? Ovviamente no: “Purtroppo con Villongo non esiste nessuna apertura e nessun tipo di collaborazione, questo a causa di chi la amministra”. E ancora: “Ai tre poveri assessori dico che il loro vicesindaco mi ha detto che devono limitarsi a fare il loro lavoro, senza occuparsi delle questioni altrui. Ognuno con il proprio gruppo fa quel che vuole, ma nella mia giunta s’è sempre deciso in maniera democratica e collegiale. Dieci teste sono sempre meglio di una o due”.

Interpellato sulla questione, Bellini ha risposto che: “la proposta del sindaco Bertazzoli è stata esaminata e respinta in seguito ad un’attenta valutazione da parte mia e del sindaco Maria Ori Belometti. Mettere quei semafori prima e dopo il ponte, in una zona già problematica dal punto di vista viabilistico, avrebbe soltanto peggiorato le cose”. Infine, la stoccata: “Le parole di Bertazzoli non mi sorprendono affatto, perché non è nuovo a sparate di questo genere. Dice che con noi non si riesce a collaborare? Lui collabora solo quando ha qualcosa da guadagnarci”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.