BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Polizia locale, ecco l’Autoscan per individuare mezzi rubati e senza assicurazione

Giro di vite del Comune di Bergamo contro i furbetti al volante, con i tre nuovi Autoscan in dotazione alla polizia locale cittadina

Più informazioni su

Individuare mezzi rubati, sprovvisti di assicurazione, con la revisione scaduta, e anche gli Euro 0. Giro di vite del Comune di Bergamo contro i furbetti al volante, con i tre nuovi Autoscan in dotazione alla polizia locale cittadina.

L’innovativo sistema tecnologico è stato presentato nella mattinata di venerdì 9 settembre, nel corso di una conferenza stampa alla presenza del nuovo comandante della Locale Gabriella Messina e degli assessori alla sicurezza Sergio Gandi e all’ambiente Leyla Ciagà.

L’autoscan è una sorta di telelaser che legge le targhe dei veicoli, consentendo di individuare così quelli sprovvisti di assicurazione valida, rubati oppure non sottoposti a collaudo. Ma non solo, perchè per la prima volta in Italia, quelli in dotazione agli agenti bergamaschi potranno anche rilevare i mezzi Euro 0, e che quindi non possono circolare nelle giornate invernali di divieto al traffico.

I tre apparecchi, costati complessivamente 20mila euro, sono già pronti all’utilizzo. La procedura prevede l’impiego di due pattuglie: la prima con il telelaser che “immortala”  i veicoli, la seconda, posta a circa 100 metri di distanza, provvede a fermare il guidatore e a controllare i documenti. Subito dopo la lettura della targa, infatti, il dispositivo verifica in tempo reale tutti i dati del mezzo, collegandosi alla Motorizzazione civile e invia, in una manciata di secondi, la risposta al tablet installato nel mezzo mobile. Se il veicolo è rubato o sprovvisto di assicurazione o collaudo, suona l’allarme. La seconda pattuglia è così in grado di fermare l’automobilista e provvedere alle relative sanzioni.

Ma non solo, perchè attraverso un database realizzato grazie alle segnalazioni delle forze di polizia nazionali, sarà possibile individuare auto con alla guida ricercati per svariati reati, che circolano sulle strade cittadine.

Come precisato dai vertici della Polizia Locale cittadina, non si tratta di metodo per far cassa, ma di un meccanismo che garantisce non solo controlli più agevoli, ma anche un minore impatto di veicoli inquinanti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.