BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente quinto anno per le studentesse del corso moda del Caniana: “Ci negano il diritto allo studio”

“Immaginatevi il vostro datore di lavoro che domani vi dice che non potete più lavorare perché non ci sono più gli spazi per farlo. Cosa fareste?”. Se lo sono chiesti anche le studentesse del quinto anno del settore “tecnico dell’abbigliamento” all’istituto Caterina Caniana di Bergamo che si sono trovate, improvvisamente, con l’ultimo anno di studi cancellato, scomparso.

Aula

Le ragazze, una ventina in totale delle ex classe quarte , hanno completato con successo nello stesso istituto un percorso quadriennale di IeFP (Istruzione e formazione professionale) e ora chiedono di poter concludere il percorso con un ulteriore anno per poi accedere, come ogni studente di quinta superiore, all’esame di stato.

“La classe quinta ci era stata confermata più volte l’anno scorso, tanto che a maggio ci è stata fatta compilare la domanda di pre-iscrizione – spiegano Valentina Beretta e Antonia Niculai, le due portavoce del gruppo che ha lanciato la petizione online per chiedere il ripristino del piano di studi -. Poi non ci sono più state date delle notizie certe, solo informazioni del tipo ‘passate tra un paio di settimane’ oppure ‘risentiamoci tra qualche giorno’. Tutto solo per tenerci buone”.

Poi, alla fine di agosto, la doccia gelata: “Il presidente, il professor Claudio Berta, ci ha annunciato la mancanza di spazi nell’istituto e, quindi, la cancellazione della nostra classe quinta – spiegano ancora Valentina e Antonia -. I motivi comunicatici dal preside sono stati vari tra cui: la minoranza di iscritti del corso moda rispetto a quello di grafica, tale da non poter creare una classe e invece siamo una ventina; mancanza di classe ma era risolvibile con la rotazione della classe quinta nelle altre classi, cosa già provata lo scorso anno quando noi eravamo in quarta”.

“Ora noi, che eravamo convinte di continuare a studiare e ormai pronte ad affrontare un nuovo anno scolastico, ci troviamo senza prospettive. Ci stanno negando il diritto allo studio – continuano le due studentesse del Caniana -, noi chiamo solo di poter studiare ancora, di fare l’esame di stato. In questo momento nessuna di noi potrebbe nemmeno iscriversi in un’università”.

E’ possibile trovare QUI la petizione lanciata dal gruppo di studentesse: chi volesse appoggiare la loro battaglia può aderire compilando i campi richiesti dalla pagina change.org.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.